Sanità

set302019

Abuso di oppioidi, monitoraggio dispensazione riduce prescrizioni e ricoveri

Abuso di oppioidi, monitoraggio dispensazione riduce prescrizioni e ricoveri

Abuso di oppioidi, negli Usa gli Stati con monitoraggio le prescrizioni calano dell'8,92%, le ospedalizzazioni del 4,27% e i ricoveri d'urgenza del 17,75%

Negli Stati degli Usa che prevedono la registrazione della dispensazione di farmaci in appositi database di monitoraggio si registra un numero significativamente inferiore di prescrizioni di oppioidi e di ricoveri rispetto agli stati dotati di sistemi di monitoraggio meno restrittivi. La riduzione annuale sarebbe di circa 12mila degenze e 39mila ricoveri d'emergenza, con un risparmio di circa 155milioni di dollari. Questo il risultato di uno studio Weill Corner Medicine basato sui dati 2011-2016 inerenti la prescrizione di oppioidi del Centers for Medicare and Medicaid Services, e quelli sui ricoveri provenienti dall'Agency for healthcare research e dal Quality's Healthcare Cost and Utilization Project.
Come riporta Pharmacy Times, i programmi di monitoraggio prevedono la registrazione della prescrizione e dell'erogazione di farmaci soggetti a prescrizione controllata in appositi database statali, secondo un sistema attualmente in uso in 37 Stati (con altri 11 che hanno promulgato provvedimenti nella stessa direzione, e sono in attesa della piena operatività). I sistemi di monitoraggio non sono uguali ovunque, ma sono stati implementati in modo diverso a seconda dello Stato: alcuni prevedono un sistema omnicomprensivo, volto alla registrazione di tutti i dispensatori di farmaci sia alla prima prescrizione che ogni 12 mesi nel caso di prescrizioni rinnovabili e continuative; altri dispongono di un sistema più debole, che preveda solo la registrazione iniziale o controlli meno restrittivi.
Lo studio evidenzia come gli Stati con sistemi omnicomprensivi abbiano registrato una riduzione dell'8,92% nel numero delle prescrizioni di oppioidi, del 4,27% nel numero delle ospedalizzazioni e del 17,75% nei ricoveri d'urgenza riconducibili a tale categoria di farmaci.
«I dati forniscono prove significative a supporto dei sistemi con mandato omnicomprensivo, che hanno svolto un ruolo importante nella riduzione della prescrizione - ha spiegato Yuhua Bao della Cornell University- in particolare per quanto riguarda i pazienti iscritti al programma federale sanitario Medicaid (rivolto alle famiglie con basso reddito salariale, n.d.r.), maggiormente a rischio di abuso e overdose rispetto ai pazienti coperti da altri assicuratori».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO