Sanità

set12014

Accordo Sif-Assogenerici per premiare la ricerca in farmacologia clinica

Accordo Sif-Assogenerici per premiare la ricerca in farmacologia clinica

Contribuire all'opera della comunità scientifica italiana e, in particolare, a quella dei più giovani, che sono una preziosa risorsa del paese. È questo alla base dell'accordo tra la Società italiana di farmacologia (Sif) e AssoGenerici che ha visto l'istituzione di quattro premi del valore di 5.000 euro per ricerche di farmacologia clinica, farmacovigilanza, farmacoepidemiologia e farmacogenetica destinati a soci Sif sotto i 38 anni. Requisiti la pubblicazione di un lavoro nel 2013 e nei primi sei mesi di quest'anno, eseguito in un laboratorio italiano, e l'essere soci Sif da almeno tre anni, non strutturati, che lavorano nell'Università. «Il mondo del farmaco equivalente vive della ricerca per molti aspetti fondamentali» è il commento in una nota del presidente di AssoGenerici Enrique Häusermann. «Il primo è che solo i farmaci frutto della grande ricerca, che hanno dimostrato sicurezza ed efficacia ai massimi livelli, divengono equivalenti. Non meno importante è che il vasto impiego che conoscono i nostri medicinali richiede una grande attenzione a tutti gli aspetti di farmacovigilanza. Infine, gli ultimi vent'anni hanno dimostrato ampiamente che farmaci di uso consolidato possono rivelare nuove indicazioni di grande importanza e rientra nella nostra mission sostenere queste ricerche». «La Sif» ha spiegato il presidente della Società Francesco Rossi «negli ultimi anni sta stabilendo collaborazioni con varie società scientifiche e ultimamente anche con AssoGenerici, che incontreremo anche in un convegno scientifico nel prossimo autunno».

Francesca Giani



discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO