Sanità

lug292019

Acquisto farmaci in Calabria. Decreto Cotticelli sblocca gare per evitare carenze estive

Acquisto farmaci in Calabria. Decreto Cotticelli sblocca gare per evitare carenze estive

Acquisto di farmaci e carenza di medicinali in Calabria: il commissario Cotticelli firma decreto per assicurare approvvigionamento nella stagione estiva

Il commissario ad acta per la Sanità della Regione Calabria Saverio Cotticelli ha predisposto, tramite decreto, il ripristino di due gare per l'acquisto di Farmaci" e "Vaccini" e "dispositivi medici", ad opera della Stazione unica appaltante (Sua) regionale rimaste sospese per via del Decreto Calabria. Il fine è quello di prevenire una carenza di farmaci e dispositivi medici nel periodo estivo, tramite l'istituzione di una fase transitoria che assicuri l'acquisto di farmaci in attesa dell'attivazione degli effetti dell'articolo 6 del Decreto Calabria, per il quale "gli enti del Servizio sanitario della Regione si avvalgono esclusivamente degli strumenti di acquisto e negoziazione aventi a oggetto beni, servizi e lavori messi a disposizione da Consip Spa ovvero, previa convenzione, di centrali di committenza di altre regioni per l'affidamento di appalti di lavori, servizi e forniture, strumentali all'esercizio delle proprie funzioni, superiori alle soglie di rilevanza comunitaria".
Gli effetti del Decreto erano già stati oggetto di un vertice con il commissario e i cinque prefetti calabresi, convocato dal presidente della Regione, Mario Oliverio. In tale occasione era stato lanciato l'allarme per possibili complicazioni nell'approvvigionamento di farmaci salvavita, ospedalieri e altri dispositivi medici in corrispondenza del periodo estivo.
Il decreto a firma Cotticelli, lo si precisa, riguarda esclusivamente "Farmaci", "Vaccini" e "Dispositivi medici", categoria merceologica, quest'ultima, limitata alla fornitura domiciliare di ausili per incontinenti ad assorbenza a ridotto impatto ambientale e alla fornitura di dispositivi di somministrazione, prelievo e raccolta.
Nello specifico, il decreto stabilisce che: in merito alle gare già sottoscritte dalla Sua, gli enti del Servizio sanitario regionale possono decidere di continuare ad aderire mediante singoli ordinativi di fornitura; in merito alle gare già aggiudicate dalla Sua in corso di validità ma non contrattualizzate, gli enti del Ssr potranno aderire mediante singoli ordinativi di fornitura, una volta sottoscritta la convenzione da parte della Sua; in merito alle gare già pubblicate per le quali siano in corso valutazioni dell'offerta, spetta il diritto della Sua di concludere il procedimento di gara fino all'aggiudicazione, e dopo la stipula della convenzione, spetterà il diritto degli enti del Ssr di aderire mediante singoli ordinativi di fornitura.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO