farmaci

nov142013

Adrenalina iniettabile: Aifa blocca dispositivi salvavita difettosi

siringa

L'Agenzia italiana del farmaco ha ritirato dal commercio alcuni lotti della penna di adrenalina autoiniettabile prodotta dall'Azienda ALK-Abellò per un potenziale malfunzionamento che potrebbe causare la mancata iniezione del medicinale salvavita per gli allergici. I pazienti sono invitati a non utilizzarla, poiché come sottolinea Walter Canonica, direttore della Clinica di allergologia e malattie dell'apparato respiratoria dell'università di Genova, si tratta di un farmaco salvavita indispensabile all’insorgenza di shock anafilattico e in caso di malfunzionamento il paziente potrebbe non avere il tempo di cercarne un'altra o di arrivare al pronto soccorso. «L'adrenalina è fondamentale per il paziente in anafilassi, sia dovuta ad allergie a farmaci che alimentari che di qualunque altro tipo» spiega Canonica «è fondamentale che il paziente che sa di poter andare in contro a episodi di questo tipo sia tutelato, e in questo senso va presa ogni iniziativa come quella dell'Aifa». Il dispositivo, che si vende su prescrizione, viene usato appena il paziente si rende conto di essere in shock, e inietta il farmaco di solito in una gamba. L'allerta rapido è stato diffuso dall'Agenzia danese dei medicinali e, in Italia, l’Aifa ha disposto, in via cautelativa, il ritiro dal commercio di questi lotti: 

  • Jext 150 microgrammi soluzione iniettabile in penna preriempita lotti n. 0000844766 scadenza 28/2/2015; n. 0000804930 scadenza 31/1/2015; n.0000785386 scadenza 31/1/2015, AIC n. 040585022/M
  • Jext 300 microgrammi soluzione iniettabile in penna preriempita lotti n. 0000898803 scadenza 31/3/2015; n. 0000815815 scadenza 31/1/2015; n. 0000800195 scadenza 31/1/2015; n. 0000780785 scadenza 31/1/2015, AIC n. 040585010/M.

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO