Sanità

dic112017

Agevolazioni su sconti, nuova normativa. Ecco cosa bisogna fare

Agevolazioni su sconti, nuova normativa. Ecco cosa bisogna fare
I nuovi limiti di fatturato per le agevolazioni sugli sconti Ssn da parte di piccole farmacie e rurali sussidiate si applicano nella dcr del prossimo gennaio in riferimento ai fatturati Ssn del 2017. Lo precisa Federfarma in una circolare diffusa nei gironi scorsi per dare un orientamento sulle novità introdotte dalla legge 172/2017, pubblicata sulla gazzetta ufficiale del 5 dicembre. In particolare, all'articolo 18bis che ha innalzato da 387.342,67 euro a 450mila euro e da 258.228,45 euro a 300mila euro le soglie di fatturato al di sotto delle quali si ha diritto allo sconto ridotto dell'1,5% oppure a una detrazione del 60% sulle fasce di sconto ordinarie. Nel concreto quindi, le farmacie dovranno applicare le nuove misure a partire dalla compilazione della dcr del prossimo gennaio e la scontistica "va determinata rapportando il fatturato Ssn 2017 ai nuovi limiti": 450mila euro per le farmacie rurali sussidiate, 300mila euro per farmacie non sussidiate. I nuovi limiti, si legge nella circolare, riguardano sia gli sconti previsti dalla 662/96 sia l'ulteriore sconto del 2,25% di cui alla legge 122/2010.
«Al fine di prevenire difformità interpretative o applicative a livello locale» conclude la circolare «si invita a portare le presenti indicazioni a conoscenza delle autorità regionali e, tramite loro, delle rispettive aziende sanitarie».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Schramm - La farmacia online
vai al download >>

SUL BANCO