farmaci

apr282017

Al via progetto educazionale per il sostegno della capacità visiva

Al via progetto educazionale per il sostegno della capacità visiva
Disturbi della vista e invecchiamento precoce dell'occhio è stato il tema di un incontro organizzato nei giorni scorsi a Milano da Guna, leader nel settore della produzione e distribuzione dei farmaci di origine biologico-naturale, nell'ambito del progetto Vision Care, portato avanti dall'Azienda in collaborazione con Salmoiraghi & Viganò.
Il progetto prevede una "serie di attività di informazione sulla prevenzione e il trattamento dei disturbi della vista, visite oculistiche approfondite, la disponibilità di prodotti di qualità quali presidi ottici, dispositivi medici e integratori nutrizionali" allo scopo di proteggere la salute dell'occhio. In questo giocano un ruolo determinante anche l'alimentazione e lo stile di vita. Gli studi più recenti hanno evidenziato che la dieta dovrebbe infatti contenere alimenti che siano fonte di sostanze come acido docosaesaenoico (DHA) omega tre, luteina, zeaxantina, astaxantina, vitamina B2, Perilla officinalis, zinco. Sostanze nutrizionali che possiedono un'attività antiossidante e protettiva delle strutture oculari e della capacità visiva, minacciate da fattori esterni come Inquinamento ambientale, alimentazione squilibrata, continua esposizione alle emissioni luminose dei dispositivi tecnologici. «Il progettoVision Care» ha sottolineano Barbara Aghina, Direzione Scientifica Nutraceutica di Guna, e Andrea Ghirardi, Sales Manager Guna «è al servizio della popolazione italiana e, grazie alla collaborazione con i medici oculisti e con le farmacie aderenti sul territorio nazionale, saranno promosse campagne di sensibilizzazione e prevenzione delle malattie oculari e di screening della vista».

Stefania Cifani
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO