farmaci

dic182013

Allerta Fda su prodotti antibatterici: cautela nell’uso, dubbi su efficacia

mani igiene

I prodotti di igiene e cosmesi con proprietà antibatteriche, usati soprattutto nei mesi invernali per la prevenzione di malattie contagiose, potrebbero non avere effetti protettivi, se non addirittura causare effetti collaterali per la salute nell'uso di lungo termine. A lanciare l'allerta, annunciando nuove regole più rigide per l'autorizzazione sul mercato di questi prodotti, è la Food and drug administration (Fda) che nel suo messaggio sollecita il pubblico a usare semplicemente acqua e sapone mentre si raccolgono nuovi dati, anche se non ordinerà il ritiro di quelli già in commercio. D'ora in avanti, fa sapere l’ente americano, sarà richiesto alle aziende prove sulla “sicurezza di lungo termine e sull'efficacia” dei prodotti in questione. In particolare, le nuove norme proposte riguarderanno i prodotti antibatterici che vanno usati insieme all'acqua, ossia quelli che contengono generalmente triclosan e triclocarban, sospettate di causare alterazioni ormonali, con problemi di fertilità o di pubertà anticipata. Al momento l’Fda non prevede invece nuove norme per gli antibatterici puri, quelli cioè che contengono alcol. «In considerazione dell'alta esposizione del pubblico agli antibatterici» ha detto il portavoce Andrea Fischer «l’Fda ritiene ora necessario che vengano evidenziati chiari benefici, superiori ai rischi, nella prevenzione di malattie dall'uso di lungo termine di questi prodotti». Brian Koll, esperto di malattie infettive del Beth Israel medical center di New York ha spiegato che triclosan contiene tracce minime di una sostanza cancerogena, sulla quale non ci sono dati riguardanti i potenziali effetti da un uso continuato. Ma a suo avviso, «la preoccupazione più grossa riguarda il potenziale che i prodotti in questione conducano alla crescita di superbatteri resistenti ai farmaci».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO