farmaci

giu72013

Angioedema ereditario: nuova molecola Ue anche in Italia

fiale dosi

L'angioedema ereditario è una patologia rara e poco conosciuta, e ora i circa 800 pazienti in cura presso i centri di riferimento italiani, avranno accesso a un nuovo farmaco da poco disponibile nel nostro Paese. Si tratta di un C1 inibitore umano, una proteina presente nel plasma umano che controlla i sistemi del complemento, di contatto e della coagulazione, che, ha spiegato Massimo Triggiani, del Dipartimento di medicina e chirurgia dell'Università di Salerno, «negli studi clinici condotti finora ha dimostrato sia rapidità d'azione nel trattamento dell'attacco acuto, fondamentale in caso di angioedema alla laringe perche' comporta rischio di asfissia, sia di essere efficace nella prevenzione». L'angioedema è un malattia genetica rara, secondo Marco Cicardi, direttore del Dipartimento di area medica all'ospedale Sacco di Milano sotto diagnosticata: «sono circa 800 i pazienti noti in cura presso i centri di riferimento nel nostro Paese, ma si stima che quasi il 20% delle persone affette non abbia ancora ricevuto una diagnosi». Si tratta di una patologia debilitante e potenzialmente fatale, che interessa circa 1 persona su 50.000: in Italia si stimano almeno 1.200 persone colpite, quindi ben 400 in più di quelle già note. Chi soffre di questa patologia ha attacchi ricorrenti e debilitanti di edema, che può interessare la laringe, il tratto gastrointestinale, il viso, le estremità e i genitali.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO