farmaci

lug92012

Anifa, un confronto per ampliare offerta automedicazione

Aprire un confronto con gli attori direttamente coinvolti nello sviluppo dell'automedicazione per realizzare un allargamento dell'offerta terapeutica, come risposta a una domanda di salute sempre più complessa e autonoma da parte dei cittadini. La proposta arriva da Stefano Brovelli, presidente Anifa, ed è stata avanzata in occasione dell'Osservatorio dell'automedicazione promosso dall'Anifa, che ha festeggiato i dieci anni del bollino di automedicazione. L’idea è che i farmaci di automedicazione possano diventare il punto di riferimento attorno al quale «costruire risposte concrete, sicure ed efficaci, in uno scenario in continua evoluzione». Alla proposta si unisce anche Luigi D’Ambrosio Lettieri, segretario della commissione Sanità di Palazzo Madama, che lancia l’idea di istituire una sezione Anifa all’interno dell’Aifa. «Potrebbe essere importante prevedere un settore completamente dedicato al comparto dell’automedicazione, che merita attenzione e monitoraggio perché va incontro alle esigenze del cittadino e contribuisce al sostegno dell’economia del Paese. Credo che 300 milioni di utenti e oltre tre miliardi di fatturato rappresentano una realtà che va monitorata e sostenuta».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi