Galenica

ott12021

Ansiolitico per uso veterinario, formulazione galenica in gocce di buspirone

Il buspirone è un ansiolitico la cui attività è correlata all'azione sulla trasmissione serotoninergica e non possiede rilevanti effetti sedativi, anticonvulsivanti e miorilassanti

Ansiolitico per uso veterinario, formulazione galenica in gocce di buspirone
Il buspirone è un ansiolitico la cui attività è correlata all'azione sulla trasmissione serotoninergica e, in particolare, al ruolo di agonista parziale del recettore 5-HT1A. Il farmaco presenta anche debole attività dopaminergica e noradrenergica. Rispetto ad altri ansiolitici il buspirone non possiede rilevanti effetti sedativi, anticonvulsivanti e miorilassanti. Inoltre, presenta un minore potenziale di indurre dipendenza. Il tipo più frequente di problema comportamentale nei gatti per il quale si richiede la consulenza veterinaria e si può ipotizzare l'utilizzo di questo farmaco è il problema della minzione. La spruzzatura e la marcatura delle urine sono state trattate con l'uso di progestinici a lunga durata d'azione e diazepam, un farmaco ansiolitico benzodiazepinico. È stata valutata l'efficacia del farmaco ansiolitico non benzodiazepinico, buspirone, nel sopprimere la spruzzatura e la marcatura dell'urina in 47 gatti maschi e 15 femmine. È stato valutato anche l'effetto del farmaco nel correggere la minzione inappropriata in 9 gatti. Buspirone ha determinato una risposta favorevole (riduzione > 75%) nel 55% dei gatti trattati per spruzzatura o marcatura delle urine. A differenza del diazepam, con cui oltre il 90% dei gatti trattati ha ripreso a spruzzare o marcare quando il farmaco è stato gradualmente interrotto, solo la metà dei gatti trattati con buspirone ha ripreso a spruzzare quando il farmaco è stato interrotto dopo 2 mesi di trattamento (P <0,001). Questa differenza tra diazepam e buspirone nella ripresa dell'irrorazione urinaria è stata attribuita all'induzione da parte del diazepam di dipendenza fisiologica e comportamentale, non riscontrata con buspirone. I gatti che hanno ripreso a spruzzare sono stati sottoposti a un trattamento a lungo termine compreso tra 6 e 18 mesi. Nei gatti trattati per minzione inappropriata, il 56% è tornato al normale utilizzo della lettiera.

Esempio formulativo

Esempio formulativo:
Materiali: bilancia, becher, contagocce
Buspirone 5mg/ml
Aroma qb
Acqua preservata qb a 10ml.
Sciolgo una miscela di nipagine (0,1% nel totale della preparazione) in acqua bollente. Aggiungere il principio attivo e qualche goccia di aroma. Miscelo fino ad omogeneità e porto a volume con acqua. Calcolo quindi a quante gocce corrisponde 1 ml con cilindro graduato. Tale controllo sarà da ripetersi ad ogni allestimento in caso di variazione del contagocce. Si effettueranno controlli di aspetto, della quantità dispensata, dell'assenza di insolubilizzazioni e/o ridispersibilità delle fasi e della tenuta del confezionamento. Nella scelta dell'aroma si consideri la specie animale da trattare. Per quanto riguarda la ricettazione, essendo l'unico farmaco di nostra conoscenza ad uso ospedaliero, l'utilizzo del principio attivo anche per preparazioni galeniche veterinarie, ha bisogno di ricetta veterinaria REV intestata ad hoc.

Luca Guizzon
Farmacista clinico territoriale, esperto di fitoterapia, farmacia Campedello, Vicenza

Fonti

J Vet Intern Med. Jan-Feb 2004;18(1):43-6.
J Am Vet Med Assoc. 1993 Jul 15;203(2):254-8.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi