farmaci

mag252016

Antidepressivi, spesso prescritti off label: insonnia, dolore ed emicrania

Antidepressivi, spesso prescritti off label: insonnia, dolore ed emicrania
In uno studio pubblicato su Jama, Jenna Wong della McGill University di Montreal, in Canada, e colleghi hanno analizzato le indicazioni di trattamento degli antidepressivi valutandone le tendenze prescrittive. «L'uso di questi farmaci negli Stati Uniti è aumentato negli ultimi due decenni, probabilmente a causa del fatto che i medici di medicina generale sono propensi a prescriverli anche per indicazioni cosiddette off-label, ossia non approvate dalle autorità regolatorie» scrivono gli autori, che per approfondire l'argomento hanno valutato i dati delle cartelle cliniche elettroniche utilizzate dai generalisti che assistono i residenti di due grandi centri urbani in Quebec. «Lo studio ha incluso le prescrizioni per qualsiasi antidepressivo, a eccezione degli inibitori delle monoaminoossidasi (Imao), fatte per gli adulti tra gennaio 2006 e settembre 2015» riprende la ricercatrice, spiegando che i medici partecipanti allo studio dovevano documentare almeno una indicazione al trattamento prescritto utilizzando un menu a tendina contenente un elenco o digitandone una direttamente nella maschera di raccolta dati.

Durante il periodo di osservazione sono state effettuate 101.759 prescrizioni di antidepressivi, pari al 6% di tutte le prescrizioni effettuate, da 158 medici per 19.734 pazienti. Di queste, tuttavia, solo il 55% aveva la depressione come indicazione. «In altri termini, i generalisti che hanno preso parte allo studio hanno prescritto antidepressivi anche per i disturbi d'ansia (18,5%), per l'insonnia (10%), per le sindromi da dolore cronico (6%) e per gli attacchi di panico (4%)» precisano gli autori, spiegando che nel 29% di tutte le prescrizioni di antidepressivi l'indicazione era off-label, specie per insonnia e dolore, ma anche per motivi come l'emicrania, i sintomi vasomotori della menopausa, la sindrome da deficit di attenzione/iperattività e i disturbi dell'apparato digerente. «Questi risultati indicano che in molti casi gli antidepressivi non vengono usati solo per curare la depressione, mettendo in evidenza la necessità di ulteriori studi sull'uso off-label di questi farmaci» conclude Wong.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO