Scienza

set222010

Anziani protetti dall’influenza e dall’infarto

Una ricerca pubblicata dal Canadian medical association journal ha rilevato che nei soggetti anziani la vaccinazione antinfluenzale offre anche un effetto protettivo contro il rischio di avere un primo infarto negli anni a seguire. I ricercatori sottolineano che questi risultati non sono la prova che il vaccino prevenga l’infarto ma che aggiungono dati a conferma del fatto che l’infezione influenzale possa avere complicanze cardiache gravi in alcune persone e quindi prevenirla con il vaccino può abbassare il rischio. I ricercatori hanno confrontato 16mila casi di primi infarti in pazienti con almeno 40 anni e quasi 62.700 persone sane come popolazione controllo. Con un appaiamento di 1 caso e 4 controlli è stato osservato che il numero dei vaccinati contro l’influenza era più o meno simile. Ma aggiustando per altri fattori di rischio come pressione alta, diabete, fumo e familiarità a malattie cardiache, i ricercatori hanno trovato che il vaccino era associato a una riduzione del 19% del rischio negli anni successivi rispetto ai non vaccinati. Inoltre, le vaccinazioni fatte nel periodo preinvernale (settembre-novembre) risultavano avere un effetto protettivo più forte rispetto a quelle fatte a stagione inoltrata: 21% vs 12%. (S.Z.)
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO