Clinica

giu72011

Apparato digerente punto debole degli italiani

Nel mondo occidentale, circa il 40% della popolazione soffre di un disturbo digestivo e, ogni anno, il 10-15% degli italiani viene visitato dal medico per questi motivi

Gonfiore addominale, digestione difficoltosa, diarrea intermittente, sono solo alcuni dei disturbi funzionali dell'apparato digerente che colpiscono, nel mondo occidentale, circa il 40% della popolazione e che, nel lungo termine, hanno un impatto importante sulla qualità della vita e implicazioni sociali ed economiche rilevanti. Il quadro è delineato dal IX volume della collana "Quaderni del ministro della Salute", dedicato alle malattie digestive, presentato ieri a Roma alla presenza del ministro Ferruccio Fazio. Ciò che si evince è che, ogni anno, tra il 10 e il 15% degli italiani viene visitato dal medico di medicina generale per problemi digestivi, che rappresentano anche la causa di un ricovero ospedaliero su 12. Inoltre il 5-7% dei ricoveri avviene per reazione avverse ai farmaci, di cui il 25-30% è a carico dell'apparato digerente. E a proposito di ricoveri spicca il dato sull'inappropriatezza: i ricoveri totali per malattie digestive in Medicina generale e Chirurgia sono 5 volte superiori a quelli in Gastroenterologia, con un tasso di in appropriatezza pari al 77,9% contro il 25,5 della Gastroenterologia. Stando agli ultimi dati disponibili (2006), le malattie dell'apparato digerente, esclusi i tumori, hanno provocato in Italia oltre 23mila decessi. Mentre il contributo dei tumori dell'apparato digerente, che segna una mortalità in regressione (tranne che per il cancro del pancreas), è pari al 28% nell'uomo e al 26% nella donna.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO