farmaci

apr32013

Appello di Federfarma Molise: farmacie stremate dai tagli

Federfarma Molise ha lanciato un appello nel corso di una recente conferenza stampa organizzata proprio per fare il punto sulle sofferenze del servizio farmaceutico regionale. Preoccupano i tagli impartiti alla spesa regionale, che nel 2012 hanno fatto scendere la spesa farmaceutica convenzionata del 7,4%, uniti ai sacrifici imposti per il 2013 dal Piano di rientro. «Non è intenzione delle farmacie sottrarsi al proprio dovere» ha sottolineato Luigi Sauro, presidente di Federfarma Molise «ma non va dimenticato che in questa regione il 75% del loro fatturato arriva dalle ricette Ssn». In Molise ci sono circa 1.900 abitanti per farmacia ma sui 170 esercizi in attività, 67 hanno un bacino di meno di 1.000 abitanti. Ne deriva una fragilità che rende insostenibili ulteriori arretramenti della farmaceutica convenzionata. «Il governatore Paolo di Laura Frattura ha chiesto una moratoria al Piano di rientro del Molise e noi lo sosteniamo in questo» ha detto Sauro «ma ci deve anche dire se è sua intenzione preservare la rete di prossimità delle farmacie. Se lo è, apriamo un tavolo e vediamo quali possibili collaborazioni si possono instaurare per assicurare un sostegno ai titolari». Si pensa a servizi remunerati come la consegna domiciliare del farmaco e la presa in carico del paziente deospedalizzato. «Le farmacie assicurano già da anni Cup e riscossione ticket» ha concluso Sauro «se la Regione crede nella capillarità dei presidi prosegua su questa strada».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO