Sanità

set142011

Arenato il ddl sugli Ordini delle professioni sanitarie

L'aula del Senato ha deciso di sospendere l'esame, appena avviato, del disegno di legge che introduce cinque nuovi ordini professionali. Tra le critiche, il fatto che il disegno di legge viene considerato contrario all'esigenza di risanamento economico previsto dalla manovra

L'aula del Senato ha deciso di sospendere l'esame, appena avviato, del disegno di legge che introduce cinque nuovi ordini professionali (infermieri professionali, ostetriche, professioni sanitarie della riabilitazione, tecnici sanitari di radiologia medica, professioni tecniche-sanitarie della prevenzione). Tra le critiche, il fatto che il disegno di legge viene considerato del tutto contrario all'esigenza di risanamento economico previsto dalla manovra economica che la Camera si accinge ad approvare. Il provvedimento, però, secondo il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, porterebbe «ai cittadini maggiore sicurezza, controllo e trasparenza». Concorda anche Luigi D’Ambrosio Lettieri, segretario della commissione Igiene e Sanità di Palazzo Madama, dove è all’esame il Ddl in questione, e che commenta: «Non vi è nessun punto del disegno di legge sulla istituzione degli Ordini delle nuove professioni sanitarie che entri in contraddizione con le disposizioni contenute all'art. 3 della manovra finanziaria. Sarebbe un vero peccato se un ddl così importante si arenasse nelle secche della demagogia. Le attività professionali, soprattutto se connesse con l'area della sanità, devono infatti svolgersi nel rispetto dei principi di autonomia e di indipendenza a salvaguardia del rapporto con il paziente che deve restare fiduciario e personale».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Boiron Roux - Pediatria
vai al download >>

SUL BANCO