farmaci

apr182019

Asa a basse dosi e tumore prostata, studio danese: leggero calo di mortalità nel lungo periodo

Asa a basse dosi e tumore prostata, studio danese: leggero calo di mortalità nel lungo periodo

Tumore alla prostata, alcuni studi dimostrerebbero l'efficacia dell'acido acetilsalicilico nella lotta alla patologia e nella riduzione della mortalità

Periodi prolungati di esposizione all'acido acetilsalicilico (Asa) a basse dosi, potrebbe avere ricadute positive sulla mortalità per cancro alla prostata dopo i primi 5 anni dalla diagnosi. È un'osservazione emersa da uno studio basato su una coorte danese di circa 29 mila uomini (età media, 70 anni) con diagnosi, tra il 2000 e il 2011, di carcinoma prostatico pubblicato recentemente su Annals of Internal Medicine. I ricercatori hanno studiato le caratteristiche della patologia, l'uso di farmaci, la terapia oncologica a cui si erano sottoposti, comorbidità e parametri socioeconomici e hanno esaminato l'uso di Asa a dosaggi, da 75 a 150 mg, nel post-diagnosi inteso come 2 o più prescrizioni del farmaco entro un anno dalla diagnosi di tumore. Il principale monitoraggio dei pazienti è iniziato 1 anno dopo la diagnosi ma nelle analisi secondarie, l'uso di Asa a basse dosi è stato valutato entro periodi di esposizione di 5 o 7,5 anni dopo la diagnosi. Durante un follow-up mediano di 4,9 anni, dicono i ricercatori, l'uso di aspirina a basse dosi non era associato a una significativa riduzione della mortalità per cancro alla prostata. Le analisi secondarie hanno mostrato che la mortalità per cancro alla prostata era leggermente ridotta con Asa a basse dosi tra i 5 e i 7,5 anni di esposizione post-diagnosi, in particolare tra i pazienti con prescrizioni per una grande quantità di Asa a basse dosi durante il periodo di 7,5 anni.
"Anche se abbiamo osservato una piccola riduzione della mortalità per cancro alla prostata dopo cinque anni dalla diagnosi, questa scoperta deve essere confermata", dicono gli autori. "Ulteriori studi, compresi gli studi clinici in corso, dovrebbero chiarire ulteriormente se l'uso di aspirina riduce la mortalità per cancro alla prostata".

Ann Intern Med. 2019;170(7):443-452
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO