Sanità

ott202011

Assobiomedica a Sifo: incomprensibili affermazioni su device

«Sono incomprensibili e in parte gravemente errate le affermazioni della Sifo sulla misurazione dell'efficacia terapeutica dei dispositivi medici». Si esprime così Assobiomedica, l'Associazione di Confindustria che rappresenta le imprese produttrici di dispositivi medici, nel commento delle dichiarazioni rilasciate dalla Sifo (Farmacista33 - 17 ottobre 2011) in occasione del 32esimo congresso nazionale svoltosi a Firenze. «Ci sorprende» prosegue il commento «che un qualificato operatore della Sanità ignori che la spesa per i dispositivi medici è in larghissima misura effettuata dagli ospedali e che comunque risulta ormai di pari entità di quella per i farmaci. Se poi si fanno confronti di incidenza sulla spesa sanitaria pubblica complessiva va precisato che i dispositivi medici pesano meno di un terzo rispetto al peso della farmaceutica ospedaliera e territoriale». L’Associazione si dichiara consapevole della necessità che le tecnologie mediche siano sottoposte ad accurate valutazioni di Health technology assessment: «E non è un caso che la nostra Associazione sia stata tra i primi in Italia a invocarne l'introduzione». Assobiomedica ribadisce la disponibilità a collaborare con chiunque e in tutte le sedi affinché siano stabilite procedure di valutazione e di acquisto in grado di garantire trasparenza, appropriatezza e qualità a difesa della salute del cittadino. «Ma ci sembra legittimo esprimere dubbi sulla non documentata indicazione dichiarata dalla Sifo circa la non innovatività effettiva di un dispositivo medico su tre immessi sul mercato», conclude la nota.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO