farmaci

apr12015

Associare amiodarone e sofosbuvir rallenta il battito cardiaco

Associare amiodarone e sofosbuvir rallenta il battito cardiaco

L'ente regolatorio statunitense Food and Drug Administratione (Fda) richiama l'attenzione su una grave interazione, potenzialmente fatale, tra l'antiaritimico amiodarone e sofosbuvir, farmaco recentemente approvato anche in Italia per il trattamento dell'epatite C cronica nei pazienti adulti, da solo o in associazione con ledipasvir. L'allarme è stato lanciato in seguito alla segnalazione di un decesso di un paziente per arresto cardiaco e di altri tre che hanno avuto necessità di impiantare un pace-maker per regolarizzare il ritmo cardiaco, eventi avversi conseguenti l'assunzione combinata di questi farmaci. Amiodarone è utilizzato per la terapia e la prevenzione di gravi disturbi del ritmo, tra cui tachicardie sopraventricolari, extrasistoli atriali, flutter e fibrillazione atriale; sofosbuvir è un profarmaco nucleotidico per os che agisce come inibitore di una polimerasi essenziale per la replicazione del virus. L'elevata efficacia rende sofosbuvir uno dei farmaci più utili nella lotta anche contro le forme più avanzate dell'infezione da Hcv che, se non trattate, possono evolvere a cirrosi, insufficienza epatica e cancro al fegato con alti tassi di morbidità e mortalità. L'evento avverso segnalato dalla Fda, che potrebbe generarsi dalla combinazione è il rallentamento del battito cardiaco (bradicardia) a un livello pericoloso per la vita. L'ente ha quindi raccomandato di inserire questa avvertenza nei foglietti illustrativi di due farmaci e di altri antivirali in sperimentazione. In caso fosse comunque necessario associare amiodarone a sofosbuvir occorre prevedere un ricovero del paziente in ospedale, in modo che possa rimanere in osservazione per le prime 48 ore, e sotto controllo dal medico per le successive 2 settimane.
Perché interessa il farmacista: la recente introduzione di sofosbuvir nel prontuario deve far aumentare la sorveglianza sulle possibili interazioni con farmaci già in uso, in particolare quelli che agiscono sul cuore.

Marvi Tonus



discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO