Sanità

giu82011

Assogenerici: sì a lista ufficiale di brevetti, purché certificata

Ben venga una lista ufficiale dei brevetti sui farmaci, purché certificata da un organismo terzo, autonomo e indipendente. Questa la risposta di Assogenerici alla proposta avanzata martedì da Farmindustria

Ben venga una lista ufficiale dei brevetti sui farmaci, purché certificata da un organismo terzo, autonomo e indipendente. Questa la risposta di Assogenerici alla proposta avanzata martedì da Farmindustria. Secondo Giorgio Foresti, presidente delle aziende di generico, infatti, occorre capire se basterà «l’autocertificazione delle aziende, come accade oggi, o se nella lista saranno inseriti i certificati reali di deposito brevettuale validi a livello internazionale». La certezza della durata della copertura è necessaria per tutelare gli investimenti in ricerca delle aziende farmaceutiche, «ma serve anche la possibilità per i genericisti, quando ritengano non validi i brevetti, di ricorrere alla giustizia amministrativa. Questa potrà riconoscere all’azienda l’eventuale danno subito, garantendo però al contempo i dovuti risparmi al Servizio sanitario nazionale. Sono da respingere, invece, i tentativi di allungare surrettiziamente la durata dei brevetti, come già successo recentemente con la riforma del Codice della proprietà industriale, messo sotto procedura di infrazione da parte dell’Unione europea, proprio per la norma sulla tutela brevettuale dei farmaci».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO