Sanità

set162015

Bersani bacchetta Renzi: sanità presa alla leggera. Tagli ricadono su cittadini

Bersani bacchetta Renzi: sanità presa alla leggera. Tagli ricadono su cittadini
Prima il premier Matteo Renzi ha lanciato il sasso - sul finanziamento alla sanità male che vada nella legge di Stabilità confermeremo le cifre - poi il ministro della salute, Beatrice Lorenzin, ha cercato di smussare - il Fondo sanitario per il 2016 dovrà essere di almeno 112 miliardi di euro, due in più di quest'anno. Ma per l'ex segretario del Pd, Pierluigi Bersani, il problema rimane e da «di Martedì», trasmissione di Giovanni Floris in onda su La7, lancia un monito: il tema della sanità viene preso troppo alla leggera mentre i tagli ricadono sulle spalle dei cittadini. La necessità è caso mai quella di riorganizzare e di trovare meccanismi anche per far funzionare i costi standard. Ma sul Welfare quello che è certo è che occorre investire. E rivendica quello che è lo spirito del suo partito: leit motif non sono le tasse, ma, appunto, il welfare. Anche se riduci le tasse, è il ragionamento, ma si arriva a pagare le prestazioni sanitarie, che vantaggio c'è per i cittadini? Sui tagli è intervenuto anche Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva che dice: «Piuttosto che continuare a smantellare il Ssn, se c'è necessità di trovare risorse, che il Governo intervenga sul tesoretto di circa 50 miliardi di euro annuali di spesa corrente extra sanitaria delle Regioni, sulle quali poco o niente si è fatto in questi anni. Un intervento mirato potrebbe addirittura portare all'alleggerimento del peso dei ticket per i cittadini e portare a compimento quelle riforme che stanno a cuore a cittadini e pazienti affetti da patologie croniche e rare, come l'aggiornamento dei Lea, la revisione del nomenclatore tariffario e l'aggiornamento dell'elenco delle malattie croniche e rare». E da Aceti arriva la preoccupazione: se le parole del premier dovessero avverarsi, i tagli si tradurrebbero «in circa 8 miliardi di euro in meno per il Ssn rispetto al livello di finanziamento previsto dal Patto per la Salute 2014-2016 e la Legge di Stabilità per il 2015. Miliardi che si aggiungono ai 30 di tagli accumulati negli ultimi 5 anni».

Francesca Giani

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO