Sanità

dic22016

Bilancio Federfarma, direttivo di Nuoro chiede accesso a costi del Consiglio di presidenza

Bilancio Federfarma, direttivo di Nuoro chiede accesso a costi del Consiglio di presidenza
Il Consiglio direttivo di Federfarma Nuoro, con una seconda richiesta formale, torna a chiedere alla Presidenza nazionale del sindacato l'accesso agli atti inerenti alla voce di Bilancio dell'anno 2016, in particolare, ai documenti concernenti il Costo complessivo collaborazioni coordinate e continuative, per poter così valutare le proposte di modifiche statutarie che comportano un Consiglio di Presidenza a 21 membri. È quanto si apprende da una lettera inviata dall'Associazione di Nuoro in seguito al riscontro negativo avuto alla prima richiesta inviata il 15 novembre, in quel caso a firma di Carlo Ghiani, «non come privato cittadino» viene precisato «né come titolare passato, presente o futuro di altri incarichi, ma esclusivamente nella sua veste di presidente eletto e di legale rappresentante di un'Associazione sindacale».

La richiesta, si specifica, «ha lo scopo di acquisire elementi fondamentali per conoscere nei dettagli una voce di spesa che, essendo indicata in bilancio come unico aggregato, non permette di comprendere le sue dinamiche di formazione e rende dunque impossibile un'adeguata valutazione». Ma l'accesso agli atti, scrivono è anche «la condizione necessaria ancorché non sufficiente, per non pregiudicare quei criteri di "massima trasparenza" che, pure, gli stessi Consiglieri in indirizzo definiscono "asse portante di ogni attività, in particolare in ambito associativo"». Quanto ai numeri riportati nel capitolo a cui si chiede accesso, il direttivo di Nuoro intende «poter verificare ognuna delle singoli voci che concorrono alla formazione dell'importo finale (pari a Euro 1.454.195.05=) della spesa complessiva».

Ciò che preoccupa, dicono, «è un aumento di spesa alla quale poi dobbiamo contribuire anche noi in quota parte». Alla luce delle ultime proposte di modifiche statutarie che comportano un Consiglio di Presidenza a 21 membri, i componenti del direttivo nuorese si sono chiesti con dati disaggregati alla mano, «se nel 2007 il Consiglio di presidenza (Cp) a 21 membri è costato 1.150.769,12 su 1.888.915,52 (60,92% del Cap 17), nel 2008 è costato 931.885,17 su 1.633.281,17 (57,05% del Cap 17), nel 2009 è costato 1.073.426,62 su 1.759.001,09 (61,02% del Cap17), quanto è costato nel 2015 il Cp a 11 membri? Quanto ci costerà nel 2017 il Cp a 21 membri?». Conoscerlo, scrivono, «ci consentirà una valutazione più precisa per quel che riguarda la nostra preoccupazione».


Simona Zazzetta
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Frongia - Casettari -Il galenista e il laboratorio
vai al download >>

SUL BANCO