farmaci

set62016

Bpco, associazione di farmaci migliora capacità di esercizio fisico

Bpco, associazione di farmaci migliora capacità di esercizio fisico
L'associazione Tiotropio+olodaterolo (Respimat) combinata con allenamento ed esercizio fisico, aiuta chi soffre di Bpco a camminare più a lungo rispetto ai pazienti in trattamento con placebo. È quanto emerge dai primi risultati dello studio di Fase III PHYSACTO, resi noti da Boehringer Ingelheim durante l'edizione 2016 del Congresso Internazionale della European Respiratory Society (Ers) in corso a Londra. Tutti i partecipanti allo studio sono stati arruolati in un programma, gestito da loro stessi, di modifica dei comportamenti, in cui sono state date informazioni sulle abitudini corrette per la salute per aiutarli a gestire meglio la loro malattia. Dopo 8 settimane, sottolinea la nota, la capacità di esercizio fisico da parte di soggetti con Bpco da moderata a grave è aumentata in modo significativo del 45,8% (p<0,001), nei soggetti nel braccio tiotropio+olodaterolo associato ad allenamento all'esercizio, rispetto ai soggetti che hanno ricevuto placebo e nessun allenamento all'esercizio fisico (rispettivamente 356 contro 244 secondi).

«È di vitale importanza che chi è affetto da Bpco rimanga attivo perché questo può concorrere ad alleggerire il peso della malattia, rallentandone la progressione e riducendone l'impatto sulla salute» - ha commentato lo sperimentatore dello studio Professor Thierry Troosters, Responsabile Gruppo di Ricerca sulla Riabilitazione Respiratoria e Cardiovascolare dell'Università di Leuven, Belgio - «Questo nuovo studio è il primo a dimostrare che un approccio "integrato" nella gestione della Bpco, con modifiche dei comportamenti e allenamento all'esercizio, uniti a un'efficace terapia broncodilatatoria a lunga durata d'azione, può migliorare la capacità di sostenere attività fisiche, ridurre la dispnea e le difficoltà associate nello svolgimento delle attività quotidiane». Ulteriori risultati di PHYSACTO, continua la nota Boehringer, hanno dimostrato un miglioramento significativo (29,2%; p<0,05) nella capacità di sostenere attività fisica, anche senza allenamento all'esercizio, nel braccio tiotropio+olodaterolo rispetto a placebo (rispettivamente 315 contro 244 secondi). La capacità di esercizio è stata misurata come intervallo di tempo in cui i soggetti affetti da Bpco sono riusciti a camminare a velocità normale, senza fermarsi per riposare, nel test di tolleranza allo sforzo "Endurance Shuttle Walking Test". Inoltre, tiotropio+olodaterolo Respimat ha dimostrato di ridurre la dispnea associata all'attività fisica, rispetto a placebo.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO