Sanità

mag142011

Campania, erogazione presidi per diabetici più cara senza le farmacie

La centralizzazione del servizio di fornitura dei presidi per diabetici costerà alla Campania un milione in più. E’ l’accusa lanciata dai titolari della Regione dopo un confronto sulle cifre dell’offerta con cui l’azienda vincitrice si è aggiudicata la gara d’appalto lanciata l’estate scorsa dalla Soresa, la società regionale di servizi sanitari. Una sintesi di tale analisi è stata affidata a un report che Federfarma ha inviato nei giorni scorsi al governatore della Campania, Stefano Caldoro, e che sarà discusso nel corso dell’incontro che il presidente del sindacato regionale titolari, Nicola Stabile, dovrebbe avere oggi con il sub commissario alla Sanità, Achille Coppola. La decisione di centralizzare acquisto e fornitura dei presidi per diabetici è da mesi oggetto di aspre contestazioni da parte dei farmacisti, che da nove anni erogavano i prodotti in virtù di convenzioni rinnovate semestralmente. Federfarma aveva persino presentato un ricorso al Tar, che ha rifiutato la concessione della sospensiva ma deve ancora esprimersi nel merito. «La centralizzazione» è il commento di Stabile «priva le piccole farmacie di un importante fonte di guadagno, toglie ai cittadini un servizio capillare e non porta alcun risparmio nelle casse della Regione». Il report lo proverebbe: nel documento, infatti, si punta il dito sui prezzi di acquisto di alcuni presidi, caratterizzati da rincari che i farmacisti fanno fatica a spiegarsi. E che per la Regione, fatti i conti, comporterebbero una spesa per il servizio di un milione superiore a quanto si sarebbe speso lasciandolo alle farmacie. «La nostra speranza» è la conclusione di Stabile «è quella di convincere la Regione a un ripensamento».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO