farmaci

ott192012

Cancro, modesta protezione da multivitaminici

Sono stati pubblicati su Jama i risultati di uno studio su larga scala, randomizzato, in doppio cieco e controllato verso placebo che ha seguito per oltre un decennio un totale di 14.641 uomini. I partecipanti, tutti medici, statunitensi, arruolati nel Physicians' health study II, avevano all’inizio della ricerca (nel 1997) un’età media di 64,3 anni e hanno assunto fino a giugno 2011 un multivitaminico, oppure placebo, tutti i giorni. Gli autori hanno scelto come end point primario l’incidenza totale di tumori (escluso solo il cancro delle pelle non-melanoma) e come end point secondari quella di tumori sito-specifici, come quello della prostata, del colon retto, e altri. All’analisi statistica è risultata una modesto ma significativa riduzione dell’8% dell’incidenza di cancro negli uomini del gruppo che aveva assunto il supplemento. Non sono emersi invece vantaggi della supplementazione rispetto ai tumori sito-specifici o alla mortalità da cancro.

JAMA. 2012;():1-10. doi:10.1001/jama.2012.14641


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO