farmaci

mag222019

Carenza Sinemet, da Aifa aggiornamenti su disponibilità e Aic reperibili

Carenza Sinemet, da Aifa aggiornamenti su disponibilità e Aic reperibili

Carenza Sinemet, l'Agenzia italiana del farmaco conferma la disponibilità a breve e fornisce un monitoraggio della situazione attuale

La piena reperibilità del medicinale Sinemet dovrebbe essere ripristinata a breve, ma potrebbe ancora registrarsi una discontinuità delle forniture alle farmacie per alcune confezioni anche se non coinvolte dallo stato di carenza. L'Agenzia italiana del Farmaco, "in costante contatto con il Ministero della Salute, continua a monitorare con attenzione la situazione del medicinale", sulla base delle informazioni fornite da MSD, titolare delle Autorizzazioni all'Immissione in Commercio (AIC), ha fornito i numeri di Aic delle confezioni reperibili anche se con discontinuità:
  • 100mg + 25mg compresse, 50 compresse (AIC 023145028)
  • 200mg + 50mg compresse a rilascio modificato, 30 compresse (AIC 023145030)
  • 100mg + 25 mg compresse a rilascio modificato, 50 compresse (AIC 023145042)
Per quanto riguarda invece la confezione 250mg + 25mg compresse, 50 compresse (AIC 023145016), MSD ha comunicato la carenza temporanea, dovuta a un ritardo nella fornitura da parte del produttore, anticipando al contempo che ulteriori forniture saranno probabilmente rese disponibili già nelle prossime settimane.
Aifa rende nono che in questa fase "sta adottando ogni provvedimento necessario per garantire una risposta alle esigenze di cura dei pazienti sul territorio nazionale, sia attraverso il rilascio dell'autorizzazione all'importazione di medicinali analoghi alle strutture che ne facciano richiesta, sia attraverso specifiche misure come il blocco temporaneo delle esportazioni di tutte le confezioni del medicinale Sinemet, disposto con determinazione del Direttore Generale". Il provvedimento, fa sapere l'Agenzia, sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 2019, e "consentirà alle Autorità territorialmente competenti di rafforzare i controlli e di adottare ogni ulteriore misura utile a garantire la disponibilità del medicinale".
Ad AIFA preme ricordare, ancora una volta, l'importanza di un approccio consapevole nell'acquisto del farmaco per evitare che si verifichino fenomeni di accaparramento.Per qualsiasi altra informazione si invitano i pazienti, i professionisti sanitari e le associazioni a contattare il servizio FarmaciLine al numero 800 571661, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO