Sanità

mag92016

Carenze farmaci, fenomeno in calo in Lombardia grazie a maggiori controlli su distribuzione

Carenze farmaci, fenomeno in calo in Lombardia grazie a maggiori controlli su distribuzione
La situazione che vedeva la Lombardia come una delle regioni maggiormente coinvolte dal problema della carenza di farmaci nel giro di un anno sembrerebbe essersi ribaltata, e il merito va ai maggiori controlli e a una forte adesione delle farmacie territoriali al "Progetto Indisponibilità" che ha consentito di fare l'identikit di farmaci mancanti più spesso e di risalire ai "pseudodistributori". A dirlo, a Farmacista33, sono Attilio Marcantonio, vice presidente di Federfarma Lombardia e il vicepresidente Federfarma Milano Paolo Vintani.

Marcantonio, che fa anche parte della commissione per il rinnovo dei verbali d'ispezione, spiega come a fare la differenza siano stati tutti i provvedimento presi per il controllo dei distributori: «Tutti i distributori ora sono obbligati per legge ad avere il 90% dei farmaci e a tenere anche gli stupefacenti. In Lombardia non è particolarmente difficile tenerli sotto controllo perché sono prevalentemente grandi distributori. Inoltre, per scoraggiare i passaggi transfrontalieri Federfarma ha anche proposto di definire una differenziazione di prezzo tra i farmaci destinati al Ssn e quello destinato ai privati. Le legislazioni variano molto da Paese a Paese, in Germania per esempio viene premiato chi utilizza farmaci a minor presto proveniente da altri paesi Europei». E aggiunge: «Da almeno un anno i farmaci non mancano, a volte ci sono alcune richieste un po' particolari, ultimamente quella del vaccino per la meningite che a causa della forte distribuzione che c'era stata in toscana non sarà disponibile fino a giugno in tutta Italia, ma per tutti gli altri farmaci in generale, la soluzione ora si trova sempre».

Il Progetto Indisponibilità spiega Vintani prevede che «il farmacista che non trova un determinato farmaco oltre che segnalarlo alla ditta lo segnali all'associazione provinciale che a sua volta rimanda a quella regionale, che mensilmente lo notifica alla Regione che comunicherà tutto ad aziende e Nas. La situazione sta lentamente migliorando» commenta Vintani «mancano alcuni farmaci a basso costo, non è chiaro se questa carenza sia legata alla contingentazione o al fatto che escano dal circuito, ma di certo non ci sono quei grossi buchi che c'erano lo scorso anno».

Attilia Burke
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO