Sanità

dic12020

Cashback, procedure e tipi di pagamento ammessi. Aggiornamenti su funzionamento e proroga data inizio

Cashback, procedure e tipi di pagamento ammessi. Aggiornamenti su funzionamento e proroga data inizio

Il decreto che fissa i meccanismi del cashback è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale e dovrebbe comprendere il mese di dicembre con gli acquisti di Natale. Il punto su modalità e procedure

Il decreto che fissa i meccanismi del cashback è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale sabato e se la fase pilota - il cosiddetto Cashback di Natale - avrebbe dovuto partire dal primo dicembre, c'è stato, in realtà, uno slittamento. Tra le date più probabili, si parla dell'8 dicembre, ma sarà il Tesoro a definire un nuovo avvio. L'idea, comunque, resterebbe quella di comprendere (almeno in parte) il mese di dicembre, con gli acquisti natalizi, mentre la data ufficiale di entrata a regime è il primo gennaio 2021 (anche questa slittata da luglio). Occorre, quindi, tenersi pronti e vale la pena ricapitolare in che cosa consiste.

Cashback di Stato: rimborso del 10% su un minimo di 50 operazioni a semestre

La misura fa parte del piano del Governo contro l'evasione fiscale e per ridurre l'uso del contante. A regime, la data di partenza è stata fissata il primo gennaio 2021, per protrarsi fino al 30 giugno 2022, ma per ricomprendere gli acquisti natalizi è stata prevista una fase pilota che avrebbe dovuto iniziare da domani ma che è stata posticipata. Per conoscere la nuova data di partenza occorrerà attendere le decisioni del Tesoro, che non sono esenti, tra le altre ragioni, anche dalle preoccupazioni degli impatti di una ulteriore spinta allo shopping sugli eventuali contagi, oltre che alla stipula delle convenzioni. Per il mese di dicembre, a ogni modo, il rimborso vale fino a 150 euro, mentre successivamente sarà a base semestrale, per un totale di 300 euro per il 2021 e di 150 per il primo semestre del 2022. In sostanza, si prevede un rimborso del 10% degli acquisti effettuati con pagamenti tracciabili nei negozi fisici, mentre l'e-commerce è escluso, in quanto, in quel caso, non è necessario favorire il passaggio dal contante ai pagamenti elettronici. Per ottenere il rimborso occorre effettuare a dicembre almeno 10 operazioni e, dall'anno prossimo, almeno 50 a semestre. Non è previsto un importo minimo di spesa, ma un tetto alle spese rimborsabili che è di 150 euro a operazione, con un totale semestrale di 150 euro di rimborso.

Super cashback: ulteriore bonus semestrale

A questo piano, si aggiunge poi il cosiddetto super cashback, un ulteriore bonus di 1500 euro a semestre, che verrà riconosciuto ai primi 100mila consumatori aderenti alla iniziativa che abbiano raggiunto nei periodi considerati il maggior numero di transazioni. Per quanto riguarda le modalità di rimborso, per dicembre la previsione è che il bonus venga accreditato direttamente sul conto corrente entro febbraio dell'anno prossimo. A ogni modo, per la misura è stato destinato un plafond di 1,75 miliardi per il 2021 e 3 miliardi per il 2022.

Funzionamento: dalla registrazione ai metodi di pagamento accettati

Per quanto riguarda il funzionamento, va ricordato che al momento l'unico strumento per partecipare che abbia ricevuto l'ok dal Garante della privacy è la App IO - utilizzata nei rapporti con la Pa e protagonista del bonus vacanze di questa estate. È necessario che il consumatore che voglia fruire del caskback la abbia scaricata sul proprio smartphone, si sia registrato all'App tramite carta di identità elettronica oppure Spid, indicando il proprio codice fiscale, abbia effettuato l'associazione con i propri strumenti di pagamento (senza limiti di quantità) e comunicato il proprio Iban per l'accredito. Tra gli strumenti di pagamento ammessi, ci sono tutti quelli elettronici - quindi carte di debito, di credito e prepagate -, ma anche quelli operativi su smartphone o supporti analoghi, tra cui Apple Pay, Google Pay, o tramite applicazioni dedicate come Pay Pal o Satispay. Sarà bene segnalare all'utente che il cashback di Stato è cumulabile con altre iniziative private di restituzione di una parte degli importi.

Francesca Giani
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO