Sanità

apr182012

Caso Iene, Racca: macchine validatrici costo inutile

racca

Non servono altre macchinette, che sono un costo aggiuntivo per regioni e cittadini, perché le farmacie forniscono già, per legge, tutti i dati sui medicinali distribuiti. Così il presidente nazionale di Federfarma, Annarosa Racca, risponde alle polemiche nate a seguito dei servizi delle Iene sulle macchine validatrici, in cui era stato intervistato il rappresentante dei titolari del Molise - regione coinvolta dalla sperimentazione – e in cui si era verificato un duro scontro fra l'inviata della trasmissione e il rappresentante dei farmacisti. «Fin dal 1998» ha spiegato la Racca «forniamo i dati ai ministeri di Economia e Salute, all'Agenzia del farmaco e all'Osservatorio Osmed. Dal 2005 siamo penalizzati se trasmettiamo questi dati in ritardo. Non ha alcun senso dire che le farmacie italiane non vogliono dare questi dati, che per altro già forniscono, per proteggere i propri utili. Attraverso i computer, raccogliamo informazioni su farmaci distribuiti, forma farmaceutica, pazienti, medici prescrittori e codice della ricetta: e questa è una tracciabilità completa». Il servizio era stato anche alla base di un alterco tra Federfarma regionale e la Fofi, che settimana scorsa aveva inviato una missiva per esprimere solidarietà alla redazione e prendere le distanze «dai comportamenti di cui i giornalisti sono stati fatti oggetto durante le riprese». Parole che hanno suscitato la piccata risposta affidata, lunedì, a una lettera aperta firmata dall'intero direttivo.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO