Sanità

mar272013

Castorina (Sinafo): bene Fofi ora Osservatorio permanente

«Ci fa piacere che anche la Fofi sia intervenuta sulle questioni riguardanti l’Enpaf ma non vogliamo che resti un sasso nello stagno» lo sottolinea Antonio Castorina, segretario generale di Sinafo, sindacato dei farmacisti ospedalieri,che aggiunge un’altra voce al coro delle preoccupazioni sulla situazione della previdenza tra i farmacisti. «Abbiamo sollevato la questione già in tempi non sospetti» precisa astorina «con particolare riferimento alla situazione dei colleghi non strutturati e con contratti atipici. Si tratta di farmacisti che devono versare contributi cospicui, fino a 4 mila euro all’anno a fronte di un guadagno lordo che non supera i 15mila euro. Al nostro “grido di dolore” l’Enpaf ha risposto nel passato stanziando un contributo una tantum per i colleghi che rientrano in specifici parametri. Ma non può bastare» continua il rappresentante del Sinafo. «Per questo abbiamo accolto con favore che anche la Fofi abbia aperto alla questione. La nostra proposta è di un osservatorio permanente per tutte le professioni della filiera, visto che la sofferenza è generalizzata. L’ente previdenziale, non bisogna dimenticarlo» aggiunge Castorina «ha scopi solidaristici e deve farsi carico di una situazione che è diventata insostenibile e non può solo evocare il problema della legge, perché le leggi si cambiano. Ora» conclude «speriamo che la presa di posizione della Fofi possa portare a un vero cambiamento e non sia un sasso nello stagno».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi