farmaci

mar152011

Chinino: non più prima scelta per la malaria

L’ultimo aggiornamento della Cochrane per i trattamenti della malaria promuove l’impiego di artesunato, un farmaco antimalarico derivato dalle erbe utilizzate nella medicina cinese, per i casi di malaria grave, sia negli adulti che nei bambini. Con i dati di un nuovo studio multicentrico, pubblicato su Lancet nel 2010, la revisione analizza ad oggi una popolazione di oltre 1.600 adulti e oltre 5mila bambini in diversi studi condotti nell’Africa Sub Sahariana. La somministrazione di artesunato riduce il rischio di morte del 39% negli adulti e del 24% nei bambini rispetto al chinino. In altre parole, negli adulti le morti causate da malaria grave sono passate da 241 su 1.000 nel gruppo che riceveva il chinino a 147 su 1.000 del gruppo artesunato. Nei bambini, i decessi sono stati 108 su 1.000 tra chi assumeva chinino, e 83 su 1.000 tra chi riceveva artesunato. «Abbiamo ora a disposizione prove sufficienti per raccomandare in qualsiasi parte del mondo l’artesunato, somministrato per via endovenosa, nel trattamento degli adulti e dei bambini affetti da malaria grave» ha detto Peter Olumese del Programma malaria dell’Oms. L’aumento della sopravvivenza osservato con l’artesunato supera notevolmente il rischio di effetti collaterali a livello neurologico riportati da molti bambini - che, in ogni caso, si sono risolti in circa un mese. «Il bilancio rischio beneficio è definitivamente a favore del trattamento con artesunato» conclude David Sinclair della scuola di Medicina tropicale di Liverpool, UK, che ha guidato il gruppo di revisori.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO