Sanità

feb22012

Cispel: comunali e giovani esclusi dalla liberalizzazione

La battaglia contro il Decreto Liberalizzazioni vede aprirsi un altro fronte, questa volta dalla Toscana: il Confservizi Cispel Toscana, l'associazione regionale delle imprese di servizio pubblico che raccoglie anche le farmacie comunali, ha annunciato, dalle pagine dell’Unità locale, un ricorso all’Antitrust, in attesa dell’iter parlamentare, e l’invito alla Regione di dare man forte alla richiesta di modificare il testo. A essere contestato del decreto è il fatto che se da un lato si cerca di aprire il mercato alla concorrenza, dall’altro lo si irrigidisce, prevedendo un canale preferenziale per i singoli farmacisti e per chi è già in attività. Grandi esclusi, osserva il presidente di Confservizi Cispel Toscana, Alfredo De Girolamo, le farmacie comunali, che non hanno la possibilità di partecipare ai bandi per le farmacie di nuova apertura, e i giovani, che avrebbero invece dovuto essere i favoriti dal processo di apertura alla concorrenza. Da qui l’attacco finale: il decreto va cambiato e occorre procedere a una riforma che consenta davvero a chiunque di aprire una farmacia.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO