farmaci

nov122014

Clorexidina, Aifa: informazioni di sicurezza per neonati prematuri

Clorexidina, Aifa: informazioni di sicurezza per neonati prematuri
L'Agenzia italiana del farmaco richiama l'attenzione degli operatori sanitari in merito ad alcune nuove e importanti informazioni di sicurezza relative ai medicinali contenenti clorexidina, sia in soluzione acquosa che alcolica, per la disinfezione della pelle nei neonati prematuri. La revisione dei dati di sicurezza derivati dalle segnalazioni spontanee e della letteratura scientifica da parte del Pharmacovigilance risk assessment committee (Prac) dell'Ema ha evidenziato un rischio di lesioni chimiche gravi quando si utilizzano soluzioni di clorexidina a base acquosa o a base di alcool su neonati pretermine, in particolare nei nati prima della 32esima settimana di gestazione ed entro le prime 2 settimane di vita. Il Prac, in accordo al parere fornito dal Comitato pediatrico (Pdco), raccomanda di adottare alcune misure precauzionali al fine di ridurre i rischi di lesioni da ustione chimica associati con l'uso di soluzioni cutanee di clorexidina per la disinfezione della pelle nei neonati prematuri. Nello specifico si dovrà: utilizzare la quantità minima possibile di soluzione di clorexidina; evitare che la soluzione si accumuli nelle pieghe cutanee o sotto il corpo del paziente o goccioli sulle lenzuola o altro materiale a diretto contatto con il paziente; rimuovere ogni eccesso di soluzione o materiale, tessuto o indumento imbibito con la soluzione; monitorare strettamente pazienti per rilevare e gestire precocemente eventuali effetti collaterali cutanei.

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO