Sanità

gen312012

Col farmacista di reparto si risparmia

Incrementare la presenza negli ospedali della figura del farmacista di reparto, promuovere l'utilizzo dei farmaci monodose per razionalizzare le risorse ed evitare sprechi: sono alcune delle proposte emerse nel corso di un convegno a Torino

Incrementare la presenza negli ospedali della figura del farmacista di reparto, promuovere l'utilizzo dei farmaci monodose per razionalizzare le risorse ed evitare sprechi: sono alcune delle proposte emerse nel corso di un convegno organizzato dall'Assessorato regionale alla Sanità, a Torino, sul tema dell'uso consapevole del farmaco. Risultati eccellenti, in termini di contenimento della spesa farmaceutica ospedaliera, sono stati raggiunti dall'ospedale Molinette, il primo in Italia a introdurre nel 2007 la figura del farmacista di reparto. «Nel primo semestre del 2011» ha spiegato Silvana Stecca, Direttore della Farmacia del San Giovanni Battista «c'é stato un risparmio dell'8% della spesa, pari a 1,5 milioni di euro su 41 reparti in cui è stata introdotta la figura del farmacista».
Sulla necessità di tenere sotto controllo la spesa per i farmaci, è intervenuto anche il consigliere regionale di Italia dei Valori Luigi Cursio. «Secondo dati dell'Osservatorio della terza età» ha detto «le medicine inutilizzate ogni anno sono quantificabili in circa duecento euro a famiglia. Recuperare fondi, che oggi vanno letteralmente in fumo con gli sprechi» ha aggiunto «ci consentirebbe di preservare ciò che di ottimo abbiamo nella sanità piemontese».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO