farmaci

lug252019

Colesterolo Ldl: bene tenerlo basso ma senza esagerare

Colesterolo Ldl: bene tenerlo basso ma senza esagerare

Colesterolo Ldl, uno studio cinese associa bassi livelli a un incremento nel rischio di emorragia intracerebrale

Livelli più bassi di colesterolo LDL sarebbero legati a un rischio più elevato di emorragia intracerebrale (ICH), secondo quanto ha mostrato uno studio epidemiologico portato avanti nel nord della Cina e pubblicato su Neurology. «Precedenti studi hanno suggerito che una bassa concentrazione di colesterolo LDL fosse associata ad alto rischio di ICH. Tuttavia, la sicurezza a lungo termine in caso di intervento di riduzione intensiva delle LDL rispetto al rischio di ictus emorragico rimane ancora incerta» afferma Xiang Gao, della Pennsylvania State University, del Massachusetts General Hospital e della Harvard Medical School, Boston, del Kailuan General Hospital, Tangshan, Cina e della Tufts University, Boston, che ha diretto il gruppo di lavoro. I ricercatori hanno esaminato 96.043 partecipanti senza storia precedente di ictus, infarto o cancro arruolati allo studio multicentrico Kailuan, basato sulla comunità, nella città industrializzata di Tangshan, in Cina. Questa coorte si è sottoposta alla misurazione dei valori di LDL quando lo studio è iniziato nel 2006 e in seguito ogni anno per nove anni, e le segnalazioni di ictus emorragico sono state confermate tramite cartelle cliniche. Durante il periodo di follow-up i ricercatori hanno identificato 753 casi di ICH incidente. Il rischio di ICH è risultato simile per le persone con livelli di LDL da 70 a 99 mg/dL e per quelle con livelli di 100 mg/dL o superiori. Al contrario, le persone con concentrazioni di LDL inferiori a 70 mg/dL hanno mostrato un rischio significativamente più elevato di sviluppare ICH rispetto alle persone con livelli di LDL compresi tra 70 e 99 mg/dL, anche dopo aver aggiustato l'analisi per età, sesso, indice di massa corporea, ipertensione e stato di alcolismo e altri fattori confondenti. «In sintesi, abbiamo però osservato che il rischio di ictus emorragico risulta aumentato negli individui con livelli di colesterolo LDL inferiori a 70 mg/dL. Questa osservazione, se confermata, avrà importanti implicazioni per gli obiettivi di trattamento» conclude Gao.

Neurology 2019. Doi: 10.1212/WNL.0000000000007853
https://doi.org/10.1212/WNL.0000000000007853
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO