farmaci

mag272013

Con alcune statine cresce il rischio di diabete

farmaci_4

Atorvastatina e simvastatina, tra i più comuni ed efficaci farmaci ipocolesterolemizzanti, aumenterebbero il rischio di ammalarsi di diabete. La scoperta viene da uno studio di coorte, pubblicato sul British medical journal e condotto da Muhammad Mamdani del St. Michael's hospital e Institute for clinical evaluative sciences di Toronto. I ricercatori canadesi hanno seguito circa mezzo milione di individui, di almeno 66 anni d’età, residenti nell'Ontario, non diabetici, dal momento in cui hanno iniziato la terapia con una statina fino all’eventuale comparsa di diabete. Per valutare l’effetto sull’incidenza della patologia diabetica delle varie molecole (fluvastatina, lovastatina, pravastatina, simvastatina, atorvastatina e rosuvastatina) gli autori della ricerca hanno considerato la pravastatina come farmaco di riferimento, perchè in passato in alcuni studi aveva dimostrato di ridurre il rischio diabete del 30%. Dall’analisi dei dati è quindi emerso che l'atorvastatina aumenta del 22% il rischio di diabete, la rosuvastatina del 18% mentre la simvastatina del 10% rispetto alla pravastatina. In contrasto, pazienti trattati con fluvastatina presentavano un rischio ridotto del 5% e quelli con lovastatina dell'1%. In realtà poi, una volta corretti i dati secondo la dose utilizzata, il rischio relativo associato a rosuvastatina ha perso significatività. Alla luce di questo studio, suggeriscono gli autori, sarebbe bene valutare il rischio soggettivo di diabete del singolo paziente al momento di prescrivere una statina, per operare la scelta più opportuna.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO