farmaci

mag142011

Con l’aggiunta di zuccheri antibiotici più efficaci

I ricercatori della Boston University, hanno notato che l'aggiunta di glucosio e fruttosio rende i batteri cosiddetti persistenti, che sono la causa di infezioni ricorrenti, più vulnerabili agli antibiotici. Lo studio, pubblicato su Nature, ha esaminato in particolare, la risposta dell'Escerichia Coli, un batterio molto comune nelle infezioni urinarie ricorrenti, a un trattamento con antibiotici cui erano stati aggiunti gli zuccheri, verificando che il 99,9% della popolazione batterica persistente veniva eliminato, mentre in assenza i farmaci sono risultati inefficaci. Risultati simili sono stati ottenuti anche per lo stafilococco aureo, e ora i ricercatori stanno testando l'idea sul batterio della tubercolosi. «Il nostro obiettivo è aumentare l'efficacia dei farmaci già esistenti», hanno spiegato gli autori, «invece che inventarne di nuovi, un processo che può essere lungo e costoso». In diversi casi una parte dei batteri rimane latente, ma questa sottopopolazione quando si attiva causa nuovamente l'infezione anche dopo mesi o anni.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi