Sanità

mag122011

Conasfa, chiede chiarimenti sul contratto

In un comunicato Conasfa, Associazione dei farmacisti non titolari chiede a Federfarma e alle organizzazioni sindacali di chiarire alcuni punti relativi alla contrattazione. Le organizzazioni deputate al rinnovo del Ccnl e alla contrattazione integrativa dicano, chiede il comunicato Conasfa, quali sono le loro posizioni, le opportunità e i limiti delle due tipologie d’inquadramento, commercio e sanità privata. Inoltre si chiede Conasfa perché questa eventuale modifica nell’inquadramento non può essere effettuata ora? Per ora le risposte sono state ufficiose poche e contrastanti. Quello che è certo è che i farmacisti non titolari dipendenti delle Farmacie non hanno mai ricevuto un riconoscimento retributivo e normativo adeguato. A questo vanno aggiunti i costanti ritardi nei rinnovi contrattuali seguiti da avvilenti “una tantum” come riparazione per il tempo perso. Conasfa, conclude la nota, auspica quindi che si giunga in tempi brevi al rinnovo del contratto dei dipendenti di farmacia privata, prevedendo un miglioramento retributivo che vada oltre il recupero dell’inflazione, e l’introduzione di "griglie remunerative" per la crescita di carriera. Se alla categoria non saranno fornite queste risposte, si continuerà nel "labirinto" che non sortisce nulla di concreto al farmacista collaboratore in prima linea nella farmacia.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi