Sanità

mar72017

Concorrenza, Parafarmacie: Ddl ci ignora. Il Governo ci dica cosa vuole fare di noi

Concorrenza, Parafarmacie: Ddl ci ignora. Il Governo ci dica cosa vuole fare di noi
Che intenzioni ha il Governo nei confronti delle parafarmacie? È questa la domanda che Davide Gullotta, presidente della Federazione nazionale Parafarmacie italiane, rivolge alle istituzioni alla luce di un «Ddl concorrenza che ci ignora del tutto». Le liberalizzazione bersaniane, ricorda la nota, «hanno creato 5000 nuove attività e migliaia di posti di lavoro». Ma questo «patrimonio rischia di essere annullato da un provvedimento che di fatto è antimeritocratico e favorisce i grandi capitali esteri». Il ddl Concorrenza «da legge annuale di fatto si è trasformata in quadriennale. Tuttavia, al netto di ogni ritardo, permettere l'ingresso dei capitali privati nella proprietà delle farmacie senza prima liberalizzare o valorizzare il professionista farmacista provoca di fatto un effetto anti concorrenziale, favorendo la creazione di oligopoli nel mondo delle farmacie e rischiando di distruggere l'esperienza di quei farmacisti che hanno aperto una parafarmacia». Per questo, «abbiamo urgenza di capire cosa vuole fare adesso il Governo con il dossier Parafarmacie dal momento che questo Ddl concorrenza, ormai alla fine dell'Iter legislativo, ci ignora del tutto».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Schramm - La farmacia online
vai al download >>

SUL BANCO