Sanità

lug42017

Concorso, a Bolzano assegnate 17 sedi. Fissato interpello in Sicilia

Concorso, a Bolzano assegnate 17 sedi. Fissato interpello in Sicilia
Ha dato esisti positivi le accelerate annunciate nelle scorse settimane: la Regione Sicilia ha fissato al 20 agosto l'interpello e la Giunta provinciale della Provincia autonoma di Bolzano ha assegnato 17 sedi farmaceutiche delle 20 messe a concorso. L'aggiornamento sulla Sicilia lo segnala Giuseppe Augello coordinatore dei vincitori del concorso siciliani, in un post pubblicato su Facebook da cui si apprende che «l'assessorato regionale alla salute ha stabilito la data dell'interpello che consentirà l'apertura delle nuove farmacie in Sicilia. Dal 20 al 25 agosto, i farmacisti vincitori del concorso straordinario farmacie potranno scegliere le loro sedi».

Gli aggiornamenti su Bolzano li comunica, invece, ufficialmente l'amministrazione provinciale precisando che «dopo lo svolgimento del procedimento di valutazione da parte di una commissione e l'approvazione della graduatoria da parte della Giunta provinciale, nel mese di maggio sono stati interpellati i vincitori del bando in merito alla scelta delle sedi. Tutti i vincitori del concorso hanno accettato le sedi loro assegnate e ora hanno un anno di tempo per avviare l'attività. Le nuove farmacie apriranno nei seguenti Comuni: Bolzano (6), Bressanone, Brunico, Appiano, Caldaro, Castelbello di Ciardes, Laives, Merano (2), Renon, Sarentino e Silandro».
A maggio la Giunta provinciale aveva approvato le zone nelle quali avrebbero aperto, «probabilmente già entro l'anno», le 20 nuove farmacie e l'assessore provinciale alla sanità, Martha Stocker aveva sottolineato che con la delibera si stava mettendo fine «alle contestazioni che c'erano state in merito ad alcune zone, chiarendo definitivamente le zone di competenza delle 20 nuove farmacie», ponendo quindi i presupposti per l'assegnazione delle nuove farmacie sulla base della graduatoria già determinata. Dato che tre vincitori del bando non hanno preso parte alla scelta delle sedi rispettivamente nel Comune di Bressanone (S. Andrea), Lana (Foiana) ed Aurina (Cadipietra) tali sedi non sono state assegnate e, unitamente a quelle che eventualmente non verranno aperte entro la scadenza dei dodici mesi, saranno assegnate in un secondo procedimento di scelta in base alla graduatoria emersa dal concorso. Per ulteriori farmacie che dovessero rendersi disponibili sino a nuova assegnazione verranno creati i presupposti legislativi per una soluzione transitoria mediante una legge omnibus.

Simona Zazzetta
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO