Sanità

mar232017

Concorso, Piemonte punta a 100 nuove aperture. In Puglia riparte secondo interpello

Concorso, Piemonte punta a 100 nuove aperture. In Puglia riparte secondo interpello
Il Piemonte si attesta tra le prime Regioni in Italia per numero di aperture di nuove farmacie con il concorso straordinario bandito dalla Regione nel 2012: a oggi sono 71 ma si punta ad arrivare a quota 100. A sottolinearlo è una nota della Regione in cui annuncia l'apertura della nuova farmacia di Giaveno, in via San Francesco d'Assisi n. 50, assegnata alle dottoresse Silvia Liana Galfrè e Daniela Machiorletti. Nelle scorse settimane sono state aperte la quindicesima farmacia di Rivoli (il 23 gennaio) e la quarta di Borgaro Torinese (il 13 febbraio). Come il Piemonte, anche Puglia, con 100 sedi aperte al primo interpello (il secondo, dopo un momentaneo blocco dovuto a una sospensiva concessa dal Consiglio di Stato, è in ripartenza stando a quanto comunica l'Ordine dei farmacisti di Bari), Toscana ed Emilia Romagna, con 55, sono state relativamente celeri dell'espletamento delle procedure concorsuali mentre nella maggior parte dei casi, non ci sono ancora sedi assegnate definitivamente o si è arrivati solo al primo interpello.

Anche in Piemonte non sono mancati i contenziosi ma come ricorda la nota, il Tar Piemonte e il Consiglio di Stato hanno respinto tutti i ricorsi proposti contro la localizzazione delle nuove sedi individuate dai Comuni come pure quelli proposti da alcuni titolari di farmacie esistenti che chiedevano che i loro Comuni (Gattinara, Cossato, Peveragno) annullassero le sedi di nuova istituzione (sul presupposto di decrementi demografici) e che la Regione eliminasse le corrispondenti sedi dal bando.

Con il secondo interpello, partito nel giugno 2016 per assegnare le sedi rinunciate o non assegnate/aperte nella prima tornata, sono state aperte 18 farmacie e altre apriranno a breve grazie alla proroga dei termini di apertura concessa dall'ASL competente per territorio. Il numero è destinato ad aumentare ulteriormente in quanto prima della scadenza della validità della graduatoria la Regione è riuscita ad espletare un terzo e un quarto interpello, arrivando sino alla 364ma candidatura in graduatoria. È quindi probabile che il numero delle sedi che apriranno dopo il termine di sei mesi dall'accettazione sia destinato a superare le 100 unità. Altri interpelli saranno ancora espletati nel prossimo futuro, prosegue la Regione, in considerazione del fatto che il Milleproroghe ha recentemente prorogato la validità delle graduatorie regionali dei vari concorsi straordinari. Infine, ricorda che il Cresci Italia ha previsto che le Regioni potessero aprire "farmacie aggiuntive" in particolari aree ad alta frequentazione (stazioni, aeroporti, grossi centri commerciali), da offrire in prelazione ai Comuni e a oggi sono state aperte 4 farmacie comunali: 1 nella stazione ferroviaria di Fossano, 1 nella stazione ferroviaria Movicentro di Cuneo, 1 nel centro commerciale Auchan di Cuneo e un'altra all'aeroporto internazionale "Pertini" di Caselle.


Simona Zazzetta
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Boiron Roux - Pediatria
vai al download >>

SUL BANCO