Sanità

ott252017

Congresso Sif premia innovazione e ricerca sui generici

Congresso Sif premia innovazione e ricerca sui generici
Si è aperta all'insegna dell'innovazione e della ricerca la prima delle quattro giornate del 38° Congresso della Società italiana di farmacologia (Sif) in corso a Rimini dal 25 al 28 ottobre, con l'assegnazione di 10 premi e 6 borse di studio a giovani ricercatori attribuite dalla Sif, rispettivamente, insieme a Farmindustria e ad Assogenerici. A consegnare i 10 awards, ciascuno di 5.000 euro per ricerche farmacologiche, il presidente Sif Giorgio Cantelli Forti e il presidente del gruppo Vaccini di Farmindustria Massimo Visentin. Il riconoscimento è dedicato «ai giovani che con i loro studi hanno dimostrato idee innovative e voglia di fare. E soprattutto capacità di superare gli ostacoli perché la Ricerca ha bisogno del loro entusiasmo e della loro volontà. Puntare sui giovani significa infatti puntare sul futuro». Le 6 borse di studio finanziate da Assogenerici assegnate a progetti di ricerca aventi come oggetto i farmaci equivalenti in Italia, dal presidente Enrique Häusermann, e da Cantelli Forti, ognuna dell'importo di 5.000 euro sono riservate ai Soci SIF, non strutturati, under 38 anni che lavorano nell'Università.

«Tra le attività di Sif, oltre a quella formativa e di ricerca, vi è da sempre la volontà di finanziare i giovani talenti nel campo della scienza farmacologica - ha ricordato il presidente uscente, Cantelli Forti - perché crede che un investimento a beneficio degli studenti e di chi si appresta alla carriera di ricercatore sia un investimento nel futuro. Non si tratta quindi semplicemente di un premio al merito ma di una scommessa sul capitale umano che perpetuerà l'eccellenza nella scienza italiana in casa propria e nel mondo. Anche in occasione di questo Congresso - ha concluso - la Società Italiana di Farmacologia rimane impegnata nella collaborazione con Imprese, Fondazioni, Associazioni ed Enti di ricerca affinché la preparazione premiata diventi un volano per lo sviluppo delle realtà che in casa e all'estero sono industrie del benessere e della salute». Ricco il programma di quattro giorni di lavoro che vedono il focus principale orientato su tematiche di ricerca clinica e farmacologia ma con incontri di natura politica che attraverso tavole rotonde apriranno un dibattito sul futuro del settore in Italia. Prevista la presenza, tra gli altri, del ministro Beatrice Lorenzin, del presidente di Farmindustria Massimo Scaccabarozzi, del direttore generale di Aifa Mario Melazzini e del presidente nazionale di Federfarma Marco Cossolo.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Giua - Inquadramento clinico e gestione dei disturbi minori in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO