Sanità

gen312007

Cibi che mangiano i denti

La dieta moderna include un gran numero di alimenti acidi: alcuni tipi di frutta, gli agrumi, i condimenti per l’insalata, le bevande gassate, e il vino, tutti presenti comunemente in tavola e di cui spesso non ci si deve o si vuole privare, risultano essere tra i fattori più importanti nell’erosione da acidi. L’erosione da acidi alimentari è una condizione che può colpire a ogni età e interviene quando la superficie del dente è esposta agli acidi presenti nei cibi e bevande; immediatamente dopo il loro consumo l’azione degli acidi rende temporaneamente più debole lo smalto e, con il tempo, questo fenomeno porta ad un significativo deterioramento della superficie del dente, soprattutto quando combinato con l’azione meccanica dello spazzolino.  Praticamente chiunque abbia denti naturali è verosimilmente esposto al rischio di presentare alcuni segni di erosione da acidi, e gli effetti sono purtroppo irreversibili. Tuttavia secondo un report sull’Oral Care, diffuso da GlaxoSmithKline Consumer Healthcare emerge che oltre il 90% dei dentisti ritiene l’erosione da acidi un problema importante ma la maggioranza delle persone comuni invece non ne ha mai sentito parlare. Gli effetti dell’erosione da acidi sono irreversibili e se non si interviene con tempestività si può dover ricorrere a interventi ricostruttivi. Per minimizzare i rischi è meglio evitare di spazzolare i denti immediatamente dopo aver consumato cibi o bibite acide, bere bibite acide velocemente e scegliere un dentifricio con basso indice di abrasione, con PH  neutro, con un’alta percentuale di fluoro disponibile.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi