Sanità

feb282007

Segnalazione AIFA su dopaminergici

L'AIFA ha diramato una nota informativa, chiedendo ai medici che prescrivono i farmaci dopamino agonisti di avvertire i pazienti e i loro familiari sul possibile manifestarsi di comportamenti inusuali. Infatti, queste terapie possono provocare in alcuni pazienti compulsione verso il gioco d'azzardo, aumento della libido e ipersessualità. La nota fa riferimento a quanto evidenziato dall'Eu Pharmacovigilance Working Party, il comitato che si occupa della valutazione delle reazioni avverse nell'Unione europea. “Tali comportamenti indesiderati � si legge nella nota - si sono verificati specialmente ad alti dosaggi e generalmente si sono rivelati reversibili con la riduzione o l'interruzione del trattamento. Va sottolineato che la maggioranza delle segnalazioni di sindrome patologica del gioco d'azzardo ha riguardato pazienti trattati con agonisti dopaminergici in associazione a levodopa.

Casi di ipersessualità e aumento della libido sono stati riportati anche in pazienti trattati con levodopa/benserazide. Nessuna segnalazione è stata riportata per i principi attivi alfa diidrocriptina e lisuride”. Sulla base di queste nuove evidenze, il comitato ha raccomandato dunque di modificare il materiale informativo delle specialità medicinali dei principi attivi: apomorfina bromocriptine, cabergoline, alfa diidroergocriptina, lisuride, pergolide, piribedil, pramipexole, quinagolide, ropinirole, levodopa e derivati in associazione con inibitori della comt (entacapone) e/o della decarbossilasi (benserazide e carbidopa).
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi