Sanità

apr262007

L’impegno Novartis contro la malaria

Undici camion di farmaci antimalarici dalla Svizzera al Belgio. E da qui, in aereo, a Dar es Salaam in Tanzania, per aiutare la popolazione locale a curare una malattia che nel mondo colpisce 300-500 milioni di persone l'anno, con un milione di morti. In occasione della VII Giornata mondiale della malaria, che si celebra domani, l'elvetica Novartis ha donato alla Tanzania 4,7 milioni di confezioni di Coartem (artemetere-lumefantrina). L'iniziativa - riferisce una nota del gruppo basilese - rientra nel programma Novartis a sostegno dei Paesi in cui la malaria è endemica: nel 2006 sono state consegnate 62 milioni di confezioni, 8 milioni in Tanzania. Solo in questo paese, infatti, gli infettati sono oltre 18 milioni l'anno. "Davanti a una malattia che in Africa uccide un bimbo ogni 30 secondi - spiega il presidente e Ceo di Novartis, Daniel Vasella - sentiamo il dovere di fornire il nostro farmaco a chi è a rischio contagio o ha contratto la malattia. Questo è uno degli obiettivi umanitari più importanti e ambiziosi che il nostro gruppo si è dato, e per il cui raggiungimento auspichiamo una maggiore collaborazione tra aziende farmaceutiche, governi locali e associazioni umanitarie". Nei Paesi colpiti dalla malaria, Novartis organizza anche seminari di informazione e prevenzione della malattia rivolti ai medici, e distribuisce materiale esplicativo.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi