Sanità

giu282007

Pubblicità: GSK supera Walt Disney

Quanto a investimenti sulla comunicazione ai consumatori le farmaceutiche non sono da meno rispetto a quelle che producono autovetture, cosmetici o alimenti. GlaxoSmithKline (GSK) si è infatti classificata al settimo posto negli Stati Uniti per quantità di risorse economiche destinate a spot o a messaggi promozionali: nel 2006, ha stanziato la cifra record di due miliardi e 400 milioni di dollari superando persino la Walt Disney e classificandosi poco dietro l'azienda automobilistica Ford. A rivelarlo è un'indagine condotta dalla società statunitense di analisi di mercato Tns Media Intelligence Strategy. Ma per individuare un'altra casa farmaceutica nella classifica delle aziende che investono di più sulla pubblicità, si deve arrivare alla 31esima posizione, conquistata dall'americana Pfizer, che lo scorso anno ha stanziato oltre un miliardo di dollari per la promozione dei prodotti sui vari media. Ai posti ancora più bassi Wyeth (33esimo posto), Novartis (36) , Merck (38), AstraZeneca (40) e Schering-Plough (42), con cifre che invece non arrivano al miliardo. Al vertice si conferma la multinazionale a stelle e strisce Procter&Gamble, con quattro miliardi e 800 milioni di dollari riservati alla pubblicità. Un balzo in avanti dunque per GSK, che nel 2005 era nona in classifica ed era stata superata da Johnson&Johnson (J&J) che aveva conquistato il quarto posto.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi