OMEOPATIA

giu152017

Profilo e azione di Cadmium metallicum

Il Cadmio è un metallo bianco, brillante, malleabile e duttile allo stato puro, poco ossidabile. Il Cadmio agisce soprattutto a livello gastrointestinale quando compare intensa nausea, vomito color fondo di caffè, ematemesi

Principali indicazioni
Il Cadmio agisce soprattutto a livello gastrointestinale quando compare intensa nausea, vomito color fondo di caffè, ematemesi: infatti può essere usato come palliativo nei disturbi digestivi provocati da chemioterapia e terapia radiante.

Caratteristiche psicologiche del malato e aspetto
L'individuo, in corso di vomito e diarrea, presenta profonda prostrazione e freddolosità.

Sintomi caratteristici e modalità
Debolezza estrema e senso di freddo glaciale con difficoltà a deglutire, grande sensazione di contusione allo stomaco dove si avvertono anche dolori brucianti e taglienti. Peggioramento con il movimento. Miglioramento con il riposo.

Posologia
Nella cura palliativa per i disturbi digestivi da irradiazione all'apparato digerente e/o chemioterapia è utile prescrivere cinque granuli ad una diluizione 9 CH, da due a tre volte al giorno, e dosi settimanali alla 30 CH.

Il simile cura il simile
La sperimentazione patogenetica del rimedio provoca a livello dell'apparato digerente e, in particolare allo stomaco, infiammazione della mucosa gastrica con tendenza ulcerativa e una gastroenterite grave con fuoriuscita di feci nere, maleodoranti e insanguinate dall'intestino.

Italo Grassi
Si ringrazia Siomi (Società italiana di omeopatia e medicina integrata) per la gentile collaborazione.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO