Galenica

set152017

Captopril per uso pediatrico: aiuta un bambino!

Il captopril è stato il primo inibitore selettivo, attivo per via orale, dell'enzima di conversione peptidil dipeptidasi (ACE = angiotensin converting enzyme)

Captopril per uso pediatrico: aiuta un bambino!
Il captopril è stato il primo inibitore selettivo, attivo per via orale, dell'enzima di conversione peptidil dipeptidasi (ACE = angiotensin converting enzyme). L'effetto ipotensivo del captopril risulta dalla diminuzione delle resistenze periferiche e del volume circolante con conseguente abbassamento della pressione arteriosa.

Poiché, a differenza di altri vasodilatatori anti-ipertensivi, non induce tachicardia riflessa o ritenzione salina o idrica, viene anche utilizzato in pediatria per trattare le insufficienze cardiache. Infatti, il captopril riduce sia pre-carico che il post- carico cardiaco, migliorando totalmente il quadro emodinamico dello scompenso; altro aspetto interessante è che questo effetto si ottiene a dosi inferiori rispetto a quelle utilizzate come antiipertensivo.
Altro aspetto che rende il captopril interessante dal punto di vista pediatrico è che non ha attività pressoria intrinseca, né sembra in grado di manifestare altre attività farmacologiche.

Nei pazienti pediatrici viene utilizzato anche per l'insufficienza renale e l'ipertensione ad essa correlata. Già nel 1986 Callis e Vila avevano dimostrato la superiorità del captopril (da 0,3 a 3mg/kg al giorno) per ridurre di oltre 20 mmHg la pressione sistolica e diastolica in pazienti pediatrici dializzati e non in grado di controllare la pressione sanguinea in modo soddisfacente.

Molto solubile in acqua ed in alcool, il captopril in polvere è relativamente stabile a temperature fino a 50 °C, mentre le soluzioni acquose sono soggette a degradazione ossidativa, che aumenta all'aumentare del pH a valori superiori a 4. La degradazione aumenta anche in presenza di ioni metallici.

Esempio di formulazione per via orale:
Materiali: bilancia, becher, bacchetta di vetro, pH metro
Captopril 100mg
Acido ascorbico 500mg
Sodio benzoato 100mg
Acqua depurata 10-20mg
EDTA tetrasodico 10mg
Sciroppo semplice 100ml
In 5-10ml di acqua bollita di fresco, solubilizzare il sodio benzoato, l'EDTA tetrasodico ed una parte di acido ascorbico, controllando il pH. Nei restanti 10ml di acqua, solubilizzare l'acido ascorbico e quindi il captopril. Unire la prima soluzione con lo sciroppo semplice e quindi aggiungere, sempre sotto agitazione, la soluzione di acido ascorbico e captopril. Controllare che il pH sia inferiore a 4 ed eventualmente aggiustare con acido ascorbico o citrico, prestando attenzione ad eventuali insolubilizzazioni. Confezionare in vetro scuro e conservare in frigo a 4°C (stabilità 56gg :Am, J Hosp, Pharm, 1994, 51(12) 1707-770)

Altro esempio sono le capsule, che in questa particolare circostanza saranno formulate come "capsule apribili", soprattutto se destinate ai bambini più piccoli.
Esempio formulativo per 100 capsule:
Materiali: bilancia, incapsulatrice tipo 2 (o 4), mortaio, pestello, spatola
Captopril 0,3 mg /capsula
Proteine del siero del latte solubili q.b.
(Lattosio 900mg per polvere titolata)
Poiché la quantità totale di captopril sarebbe di 30mg, e quindi il rischio di errore di pesata è troppo alto si effettua una polvere titolata con il lattosio (o maltodestrine, o saccarosio in caso di intolleranze). Pesati 100mg di captopril si miscelano con diluizioni progressive con 900mg di lattosio.
Di questa polvere titolata si pesano 300mg e quindi si miscelano con proteine del siero del latte solubili quanto basta fino a raggiungere il volume richiesto dalle capsule. Il volume viene controllato mediante cilindro graduato.

Al termine della preparazione si effettua test per uniformità di massa: pesare singolarmente venti unità prelevate a caso: si determina la massa media. Per accettare la preparazione, non più di due di tali masse individuali possono presentare uno scarto, rispetto alla media, superiore al 10% e nessuna uno scarto maggiore del 20%.

La dose iniziale normalmente è di 0,15-0,3 mg/kg e la prescrizione richiede ricetta ripetibile.

Luca Guizzon
Farmacista esperto di fitoterapia e Responsabile del laboratorio galenico di Farmacia Campedello
Per suggerimenti, richieste e feedback: luca@guizzon.it- www.farmaciacampedello.it

Fonti:
Clin Exp Hypertens A. 1986;8(4-5):847-51


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Boiron Roux - Pediatria
vai al download >>

SUL BANCO