Sanità

gen292021

Aderenza alle terapie, il valore aggiunto del farmacista. Uno studio spagnolo

Aderenza alle terapie, il valore aggiunto del farmacista. Uno studio spagnolo

Nell'aderenza alla terapia la figura del farmacista esperto a supporto del medico potrebbe contribuire al miglioramento dello stato di salute dei pazienti. Lo studio pubblicato su Pharmacy Practice

Nell'aderenza alla cura, l'aggiunta di un farmacista di comunità esperto, di supporto al medico di base o specialista, potrebbe contribuire al miglioramento dello stato di salute dei pazienti anziani politrattati e a ridurre i loro problemi legati all'uso dei medicinali. In sintesi, è quello che emerge da uno studio condotto da farmacisti, ricercatori e docenti spagnoli delle Università di Granada, Saragozza e Sidney, pubblicato su Pharmacy Practice.

Con farmacista ridotto il numero dei problemi di salute negli anziani

La Mrf (revisione dei farmaci con follow up) condotta dai farmacisti di comunità per sei mesi ha ridotto significativamente il numero di problemi di salute dei pazienti anziani politrattati mediante l'identificazione di Drp (problemi causati dai farmaci), spiegando bene la posologia e proponendo ai medici di medicina generale modifiche alla terapia. I decisori potrebbero utilizzare queste evidenze per progettare strategie di gestione per i pazienti politrattati, considerando l'inclusione del farmacista nel team di assistenza sanitaria di base per migliorare l'efficienza dei sistemi sanitari nazionali. La Mrf è un servizio grazie al quale i farmacisti di comunità intraprendono una revisione dei farmaci con follow-up mensile per fornire assistenza continua ai pazienti.

I risultati dello studio spagnolo

In Spagna il programma ConSIGUE ha valutato l'impatto e l'implementazione della Mrf per i pazienti anziani politrattati nelle farmacie di comunità spagnole. Un'alta percentuale di pazienti di età superiore a 64 anni ha comorbilità e deve assumere più farmaci. Il processo di invecchiamento comporta cambiamenti sia psicosociali sia fisiologici che possono avere un'influenza sui risultati clinici. Si dice che questa popolazione abbia un'alta prevalenza di uso eccessivo di farmaci, errori di somministrazione e scarsa aderenza alla cura. È evidente la necessità di approcci sistematici da adottare da parte degli operatori sanitari per ottimizzare l'uso dei farmaci e gli esiti clinici nei pazienti anziani politrattati. L'Organizzazione mondiale della sanità raccomanda di implementare i servizi farmaceutici per monitorare e personalizzare la farmacoterapia.
Lo studio, randomizzato multicentrico in aperto con gruppo di confronto (Cg), è stato condotto nelle farmacie di comunità di 4 province spagnole per 6 mesi. I principali criteri di inclusione erano: pazienti di età superiore a 64 anni, che utilizzavano 5 o più medicinali. Il gruppo di intervento (Ig) ha ricevuto il servizio Mrf mentre i pazienti nel Cg hanno ricevuto le cure abituali. I 178 farmacisti coinvolti hanno reclutato 1.403 pazienti (688 in Ig e 715 in Cg). Lo studio ha mostrato una significativa riduzione del numero di problemi di salute non controllati nell'Ig (-0,72) e nessun cambiamento nel Cg (-0,03). I principali Drp identificati come potenziali cause di insuccesso del trattamento di problemi di salute non controllati sono stati: condizioni sotto trattate (559 Drp; 35,81%), mancanza di aderenza al trattamento (261 Drp; 16,67%) e rischio di effetti avversi (207 Drp; 13,53%). Le azioni eseguite dal farmacista per risolvere i Drp hanno incluso principalmente: aggiunta (246 interventi; 14,67%) e modifica (330 interventi; 19,68%) di un farmaco; educazione del paziente sull'aderenza alla terapia (231 interventi; 13,78%) e iniziative non farmacologiche (369 interventi; 22,01%).

Cristoforo Zervos

Approfondimenti

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7603656/  
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi