farmaci

apr132011

Contraccezione sottocute per tre anni e senza estrogeni

In arrivo in Italia un nuovo tipo di dispositivo per la somministrazione della contraccezione ormonale: si tratta di un bastoncino lungo 4 centimetri e largo 2 millimetri che si impianta sotto la cute del braccio e vi rimane posizionato per 3 anni. «Questo contraccettivo è a base di etonogestrel un metabolita attivo del desogestrel, un progestinico» spiega Chiara Benedetto, professoressa di ginecologia presso l'Università di Torino, in occasione del lancio del farmaco. E aggiunge: «I vantaggi sono molteplici. Non contiene, infatti, estrogeni e può quindi essere utilizzato anche da donne che presentano controindicazioni al loro uso». Inoltre, non ha il rischio di essere dimenticato, come può accadere con l'assunzione della pillola ormonale. «Cosa questa che» continua Benedetto «accade almeno una volta al mese a 8 donne su 10. Se la donna cambia idea e vuole farsi togliere il contraccettivo può farlo in qualsiasi momento dal ginecologo, che lo rimuoverà con una lieve anestesia locale». Il contraccettivo presenta come svantaggio quello di una possibile irregolarità del ciclo mestruale, portando nel 20% dei casi ad amenorrea e in altri casi da un flusso più abbondante o prolungato.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO