Sanità

nov172011

Contratto collaboratori, passo avanti per la farmacia

Soddisfazione dalla professione per la chiusura del rinnovo del contratto dei collaboratori di farmacia. Secondo il presidente della Fofi, Andrea Mandelli, «va dato atto ai rappresentanti dei titolari e a quelli dei dipendenti di aver saputo trovare un punto di equilibrio in una situazione economica obiettivamente difficile per il paese nel suo complesso e per tutta la filiera del farmaco in particolare. È un risultato importante anche in vista delle sfide che attendono i farmacisti che operano nelle farmacie di comunità alla luce della Legge 69 sui nuovi servizi sociosanitari. Sfide che richiedono tutte le capacità della professione ma anche la sua compattezza». Concorda anche Luigi d’Ambrosio Lettieri, segretario della XII Commissione Sanità e vice presidente della Federazione: «L’intesa raggiunta produce un giusto riconoscimento economico ma, soprattutto, è l’attesa conferma di un concreto e positivo metodo di lavoro che rispetta le logiche del confronto e conferma la centralità che il ruolo dei farmacisti collaboratori occupa nell’ammodernamento della farmacia e dei nuovi servizi che essa è chiamata a svolgere a beneficio della comunità. Non si tratta solo di un pur atteso e auspicato miglioramento del trattamento economico, assicurato pur in presenza di una progressiva e preoccupante erosione della redditività della farmacia, ma del riconoscimento da parte di Federfarma del ruolo che i farmacisti collaboratori possono assicurare per garantire un rilancio della farmacia che deve alimentarsi anche di competenze e di professionalità». «Siamo convinti» aggiunge Fenagifar «che credere nei giovani, come è stato dimostrato, sia una scelta corretta e, soprattutto, una necessità poiché solo l’investimento sulle giovani generazioni potrà arricchire la farmacia. Per questo condividiamo la scelta di Federfarma di voler puntare nel prossimo contratto nazionale di lavoro, che sarà a breve definito, su formule ben precise, quali l’apprendistato o l’attivazione di forme di pensione integrativa, che porteranno a incentivare l’assunzione di giovani laureati e a garantire più stabilità e sicurezza retributiva».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO